La preparazione riprende a ranghi ridotti: ancora fuori Schiattarella e Viviani, brilla Pa Konate

Giornata di regolare lavoro oggi in via Copparo, nonostante la ricorrenza del primo maggio. La truppa di Semplici, in un clima apparentemente sereno e rilassato, si è presentata a ranghi ridotti davanti a un nutrito gruppo di tifosi e curiosi per l’unico allenamento a porte aperte della settimana. Assenti all’appello infatti, oltre al lungodegente Borriello, Lazzari (che potrebbe anche aver chiuso anticipatamente la stagione), Schiattarella, Viviani, Floccari e Simic. Tra i portieri, come prevedibile, non si è visto neppure Meret, per il quale si può considerare terminata l’avventura a Ferrara. Nel caso di Schiattarella e Viviani persistono i problemi riscontrati nella scorsa settimana, mentre non ci sono notizie precise su Floccari e Vaisanen.

Mentre i reduci del Bentegodi (Antenucci, Felipe, Everton, Costa, Vicari, Kurtic, Mattiello e Grassi) hanno svolto un lavoro più leggero, incentrato su corsa ed esercizi tecnici, il resto del gruppo ha effettuato la normale seduta di allenamento assieme a Esposito e Russo, due ragazzi della squadra Primavera. Sotto una fine pioggerella, la seduta pomeridiana è terminata con una partitella otto contro otto a ranghi misti su campo corto, a cui non hanno partecipato Gomis, Grassi e Antenucci e che ha visto un Pa Konate in grande spolvero, autore di due reti e numerose giocate di pregio. Chissà che lo svedese non riesca a conquistare i primi minuti in campionato dopo una stagione trascorsa interamente ai margini. Nonostante il tutto esaurito nel settore “infermeria”, la SPAL può quindi affrontare la prossima fondamentale tappa salvezza col Benevento con la certezza di avere un gruppo duttile e una serie di sostituti degni dell’impresa.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0