Manuel come stai? Gli occhi dei tifosi tutti addosso al 29, leggera apprensione per Felipe

La SPAL chiama a raccolta i suoi tifosi e il popolo biancazzurro risponde presente all’appello. Per la partitella del giovedì, ultimo allenamento a porte aperte prima della decisiva sfida di campionato contro la Sampdoria, il centro GB Fabbri di via Copparo è stato letteralmente preso d’assalto dai colori spallini. Tra semplici curiosi, persone che hanno voluto esserci anche solo per una rapida toccata e fuga e fedelissimi saranno stati 800 i volti che hanno invaso il campo d’allenamento, affollando la tribuna ben prima dell’inizio dell’amichevole in famiglia tra la squadra di Semplici e la Primavera allenata da Cottafava.

Per la cronaca, il punteggio finale è stato di 5-1 per Antenucci e compagni, ma il risultato è marginale, perché a colpire è stata sicuramente la vicinanza dei tifosi nei confronti della squadra nel momento chiave della stagione. Tutti gli occhi erano puntati, ovviamente, su Manuel Lazzari, entrato in campo a partita in corso. C’è chi si esalta ad un numero sulla linea laterale di Vaisanen, chi incita Schiavon, esterno basso d’emergenza, chi guarda con occhio clinico i movimenti di Schiattarella e chi studia la disposizione dei giocatori per provare a capire quale sarà l’undici titolare anti Sampdoria, ma il tecnico biancazzurro ha mischiato sapientemente le carte in tavola, concedendo a tutti una passerella importante prima del gran finale. C’è stata un po’ di apprensione per le condizioni di Felipe, ma il brasiliano è uscito anticipatamente dal campo solo a titolo esclusivamente precauzionale.

Di ombrelli aperti se ne sono visti, alcuni anche piantati per terra in stile stabilimento balneare, ma solo per ripararsi dal sole cocente che comunque non ha scoraggiato nessuno, soprattutto i tanti bambini che hanno aspettato i giocatori fuori dal campo per gli autografi e le foto di rito, contribuendo a rendere ancor più compatto il gruppo e l’ambiente a poco più di due giorni dalla partita che vale una stagione. E chi si è chiesto se Lazzari giocherà domenica dovrà aspettare la lettura delle formazioni per avere una risposta definitiva. Ma sicuramente la voglia di scendere in campo e dare il massimo è stata trasmessa con efficacia, non soltanto al buon Manuel.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0