La chiacchierata del mister con Tuttosport: Bonifazi sarebbe un rinforzo importante

Per i dettagli del contratto ci penseranno i rispettivi legali. Intanto Leonardo Semplici, incassata la nuova fiducia da parte della SPAL, si concederà un paio di giorni di relax a Ischia prima di staccare definitivamente per le ferie. Il tecnico biancazzurro sarà infatti tra i protagonisti dell’incontro “Parole di Calcio”, promosso dall’AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio) delle Isole di Ischia e Procida. Semplici interverrà lunedì al Grand Hotel Terme di Augusto nel comune di Lacco Ameno. Tema della giornata: “Lavorare per un calcio sempre più moderno e funzionale”. Oltre al mister ci saranno Francesco Perondi (attuale collaboratore di Pioli alla Fiorentina) e Gaetano Petrelli (in questa stagione ad Ascoli con Cosmi).

Mentre riempiva la valigia, Semplici ha anche trovato il tempo per fare una chiacchierata con Tuttosport. Il quotidiano torinese ovviamente si è concentrato sui tanti punti di contatto che in questo momento ci sono tra SPAL e Torino, visto l’interesse dei granata per Grassi Lazzari e la contemporanea idea di riportare Bonifazi in biancazzurro. Proprio sul difensore si è registrato lo sbilanciamento più netto del solitamente cauto Semplici: “Con noi in B ha disputato un grande campionato, per noi sarebbe un rinforzo importante perché ha tutti i mezzi per sfondare“.

Che Grassi (di proprietà del Napoli) possa piacere non sorprende e Semplici spiega il motivo: “Si è gradualmente meritato di giocare con continuità. Con noi si è rilanciato dopo un periodo complicato, figlio di un infortunio al ginocchio che successivamente gli ha procurato qualche problema di natura muscolare. Adesso può essere competitivo anche in una grande squadra e dal punto di vista tattico nel Toro potrebbe inserirsi molto bene“. La SPAL, per bocca del presidente Mattioli, ha fatto sapere di voler provare a esercitare il pur oneroso (8 milioni) diritto di riscatto attivo fino al prossimo 20 giugno.

Lazzari invece potrebbe far incassare una discreta somma alla SPAL, soprattutto perché – osserva Semplici – può crescere ancora: “Ha ampi margini di miglioramento, per quanto nell’ultima stagione abbia avuto un’importante maturazione. Può crescere nella lettura di alcune situazioni tattiche, ma ha intelligenza e tecnica per fare fare un ulteriore scatto in avanti“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0