Dal sogno alla storia il passo è breve: presentato il libro fotografico sulla stagione 2016-2017

Viviamo in un’epoca fantastica per almeno due ragioni: perché la SPAL è in serie A e perché – quasi sempre – possiamo rievocare ricordi o reperire informazioni semplicemente con qualche tocco di un dito su un display. Quanto si impiega a far spuntare dal proprio smartphone il video dei secondi finali di Ternana-SPAL del 2017? Oppure le immagini di una città intera in festa tra stadio e centro storico? Siamo nell’ordine dei secondi, probabilmente.

Eppure anche in questa epoca di abbondanza e digitale, abbiamo ancora bisogno del senso d’ordine che ci può trasmettere un libro di carta. Per questo è un piacere sfogliare più e più volte “Insieme nella storia“, il volume curato dal fotografo ufficiale della SPAL Dino Raimondi in collaborazione con l’editore Francesco Pasini (Arstudio) e con l’addetto stampa del club Enrico Menegatti. Un trio che di fatto non ha mai perso il filo di un lavoro iniziato già nel 2017, quando fu presentato “Insieme per il sogno“, il libro fotografico che raccontava il salto dalla Lega Pro alla serie B.


Centotrenta pagine che non si limitano a presentare centinaia di immagini realizzate da Raimondi, ma che ricostruiscono le vicende, i personaggi, le sensazioni di un’annata che per ammissione dello stesso fotografo “è passata talmente in fretta che non l’abbiano neanche apprezzata del tutto”. In pratica “Insieme nella storia” abbina le qualità dell’almanacco alla suggestione creata dal racconto e dalla testimonianza diretta. Quelle per esempio di Mattioli, Simone Colombarini e Vagnati, ma anche le considerazioni di Enrico Testa (Rai Sport) e Vanessa Leonardi (Sky Sport). Sulla copertina, il volto barbuto e sorridente di Luca Mora.

Il libro è disponibile sia allo SPAL Store di via Voltapaletto 17 a Ferrara, sia nella sede di Arstudio a Portomaggiore (via Garibaldi 13): il suo costo è di 25 euro.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0