Radiomercato SPAL dell’11 giugno: il punto ragionato sulle voci delle ultime 24 ore

Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2018, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

MIRKO VALDIFIORI (centrocampista, 1986, Torino)
Tutti i segnali puntano verso una chiusura della trattativa già all’interno di questa settimana (ne abbiamo parlato ieri sera): sarà lui il nuovo regista della SPAL, dovrebbe firmare un contratto triennale.

SIMONE SCUFFET (portiere, 1996, Udinese)
Situazione simile a quella di Valdifiori: la trattativa (per un prestito) c’è, l’affondo finale potrebbe portare alla chiusura molto presto. Da Udine danno per certa la partenza del giovane portiere, così come sembrano piuttosto rassegnati a vedere partire Meret in direzione Firenze.

MICHELE CASTAGNETTI (centrocampista, 1989, Empoli)
Tecnicamente il giocatore è già della SPAL, ma fino ad un mese fa sembrava che l’Empoli potesse esercitare il diritto di riscatto fissato l’estate scorsa. Invece, segnalano i colleghi di Pianeta Empoli, il centrocampista di Montecchio Emilia potrebbe essere restituito ai biancazzurri anche a fronte di una stagione da titolare fisso (39 presenze e 1 gol) agli ordini di mister Andreazzoli. Il suo contratto scadrà nel 2019, spetterà a Vagnati e Semplici decidere se potrà tornare utile.

LEANDRE TAWAMBA (attaccante, 1989, Partizan Belgrado)
Dopo Everton Luiz un altro acquisto esotico dal club serbo? A lanciare il nome del centravanti camerunense è stato Alfredo Pedullà, che ha fissato in 2 milioni di euro la sua quotazione. Nell’ultima stagione Tawamba ha segnato 19 gol in 51 presenze tra campionato e coppe (Europa League compresa). Alle spalle ha un percorso a dir poco tortuoso: nel suo curriculum si contano esperienze in Sudafrica, Slovacchia, Libia (!) e Kazakhstan.

LORENZO VENUTI (difensore, 1995, Fiorentina)
Secondo Fiorentina.it ci sarebbe anche la SPAL tra le società che hanno preso informazioni sul terzino destro viola. Giocatore polivalente che può giocare anche a sinistra (in una linea a 4), ha vissuto le ultime due stagioni da titolare al Benevento. Ha già lavorato con Semplici ai tempi della Fiorentina Primavera. E’ assistito dallo stesso procuratore di Manuel Lazzari, per cui un eventuale dialogo non sarebbe affatto complicato.

PAOLO BARTOLOMEI (centrocampista, 1989, Cittadella)
Il nome del centrocampista del Cittadella è stato infilato nel frullatore da Attilio Malena di Sportitalia. Bartolomei è stato un degli elementi chiave per il gran campionato dei granata, concluso ai playoff senza nemmeno una sconfitta. Usualmente collocato sul fronte sinistro nel 4312 di Venturato, è anche un discreto goleador grazie alla sua capacità di calciare dalla lunga distanza: per lui 6 gol tra campionato e coppa, di cui uno pazzesco contro la Lazio in Tim Cup e due altrettanto straordinari nel playoff contro il Bari.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0