Il primo sgambetto di Cento a Ferrara: Moreno in dirittura d’arrivo, per lui pronto un biennale

Pochi giorni fa la risalita in Serie A2, oggi il primo sgambetto ai “cugini” ferraresi: Cento non ha alcuna intenzione di vestire i panni della cenerentola nell’anno del suo ritorno nel basket che conta e il primo tassello del roster guidato da coach Benedetto per la prossima stagione dovrebbe essere quello di Yankiel Moreno. Sembra infatti che in queste ore il playmaker cubano, reduce da due campionati più che buoni a Ferrara, abbia preferito la proposta biennale della Baltur a quella di solamente un anno prospettatagli dal Kleb del neo proprietario Francesco D’Auria.

Portato sotto l’ombra del Castello Estense due estati fa da Tony Trullo, Moreno si è ritagliato sin dal suo arrivo uno spazio importante, soprattutto in questa stagione, dove sotto la guida di Andrea Bonacina spesso e volentieri è risultato fondamentale per il raggiungimento dei play off, e ancor di più nella rocambolesca serie di primo turno della post season vinta contro Scafati.

Non basterebbe snocciolare le cifre per descrivere la sua importanza nel roster estense, ma è comunque necessario affidarsi ai numeri per fare il quadro della situazione: quinto per punti segnati (8 a partita), terzo per minutaggio (30,3), dietro solamente a due mostri sacri come Mike Hall e Riccardo Cortese, entrambi già certi di lasciare Ferrara, primo per assist (4,6) e palle recuperate (1,4) e una dose di leadership inarrivabile. Qualora la sua partenza dovesse diventare realtà sarà difficile per il ds Pasi rimpiazzarlo a dovere. Intanto il primo capitolo di un derby tutto da vivere sta per essere scritto.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0