Radiomercato SPAL del 16 giugno: il punto ragionato sulle voci delle ultime 24 ore

Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2018, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

ANDREA FAVILLI (attaccante, 1997, Juventus)
La SPAL fa sul serio per il giovane centravanti bianconero. Venerdì la Juventus ha ufficializzato il suo ritorno a casa dall’Ascoli per la non indifferente somma di 7.5 milioni di euro (più 1.5 di possibili bonus), facendogli firmare un accordo fino al 2023. Non male per un giocatore che era stato lasciato al Livorno per una somma irrisoria (1.6 milioni) nell’estate 2016. Allegri vorrebbe portarlo in ritiro anche per sopperire alle assenze dei rientranti dal mondiale, ma sul ragazzo c’è mezza serie A. Vagnati si è mosso con prontezza per cercare di anticipare la concorrenza e sembra essersi aggiudicato un posto in prima fila per un prestito. Ci sta provando anche il Perugia, che dopo aver valorizzato Cerri per conto dei bianconeri (32 presenze, 15 gol) vorrebbe ripetere l’esperienza con Favilli.

KEVIN BONIFAZI (difensore, 1996, Torino)
Il Torino ha rinnovato il contratto del 37enne Moretti e sta insistendo col Santos per Lucas Verissimo (Toro.it parla di 6.5 milioni offerti al club brasiliano): operazioni che fanno presagire un’altra stagione da comprimario per il difensore di Rieti, che non disdegnerebbe affatto tornare in biancazzurro. Calciomercato.com segnala un forte interessamento del Bologna per il giocatore, indicando i rossoblù come opzione privilegiata. Che Bonifazi piaccia a tanti è un fatto, ma la SPAL può contare su un rapporto già consolidato. La Gazzetta dello Sport di sabato 16 giugno ipotizza l’inserimento di Bonifazi in un’operazione che porterebbe Vicari al Torino, ma al momento questo scenario non trova riscontri.

VANJA MILINKOVIC-SAVIC (portiere, 1997, Torino)
Il fratello laziale Sergej sarà senza dubbio uno dei nomi più caldi del calciomercato estivo, ma anche il portierone dai piedi buoni in queste prime settimane sta facendo parecchio parlare di sé. Nei giorni scorsi sembrava esserci grande ottimismo per un suo possibile approdo a Ferrara, poi le notizie riportate da “Tuttosport” hanno abbassato leggermente i toni. Il trasferimento del giocatore dipenderebbe dalle intenzioni del titolare Sirigu, che a quanto pare potrebbe rinnovare fino al 2021, rifiutando il Napoli e mantenendo il suo posto in maglia granata. Per Vanja le porte a Torino sembrano quindi essere chiuse anche per l’anno prossimo, e la cessione rimane più che probabile. La SPAL dovrà però ben guardarsi dalla concorrenza di Bologna e Brescia, altrettanto stuzzicate alle prestazioni del gigante serbo.

GAETANO LETIZIA (difensore, 1990, Benevento)
Con gli arrivi imminenti di Dickmann e Fares il reparto esterni della SPAL sembra essere più che a posto con la presenza di quattro giocatori per due maglie. Lazzari e Costa non sembrano affatto sul piede di partenza, quindi un eventuale interesse per Letizia (per la verità mai confermato) verrebbe meno. Nei giorni scorsi più di qualcuno si è sbilanciato parlando di trattativa chiusa, venerdì è arrivata una parziale marcia indietro motivata dal quotidiano “Il Mattino” con la quotazione di 4 milioni di euro stabilita dal Benevento. Troppi per un classe 1990, le pretendenti guardano altrove in attesa della stagione dei saldi.

JOSE’ MACHIN (centrocampista, 1996, Roma)
Nel primo pomeriggio di venerdì è spuntato di nuovo il nome del giovane centrocampista di origini guineane. Machin è un mediano dai piedi buoni di proprietà della Roma, mandato la scorsa stagione a farsi le ossa in serie B prima a Brescia e poi negli ultimi sei mesi a Pescara, dove ha raggiunto il traguardo della salvezza ritagliandosi un discreto spazio. Da quanto si apprende su Tuttomercatoweb la società di Sebastiani vorrebbe riscattare il giocatore per una cifra vicina agli 800mila euro, per poi a girarlo a qualche club di serie A come ad esempio Udinese, Parma e la SPAL. Se – come sembra – i classe 1996 dovessero essere considerati fuori lista, allora i biancazzurri potrebbero farci un pensierino per inserire un po’ di fosforo a metà campo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0