Tra un affare e l’altro Vagnati trova il tempo per fare gol: doppietta e vittoria nella finale Uisp

Mai sottovalutare l’importanza del fattore campo. Nella giornata delle finali Uisp al centro sportivo “Gibì Fabbri” due padroni di casa della SPAL hanno messo le proprie firme nei successi delle rispettive squadre. Il direttore sportivo Davide Vagnati ha infatti condotto il Portoverrara Calcio alla vittoria nella categoria dilettanti Over 35, segnando una doppietta per il 3-1 contro gli Amatori Porto Viro. L’altro gol è stato messo a segno dal capitano Claysset. Vagnati era andato a segno anche nella finale vincente del 2015, giocata al Paolo Mazza. Insomma un altro titolo in bacheca. Nel Portoverrara tra l’altro giocano anche l’allenatore della Primavera Marcello Cottafava e Rossano Casoni, uno dei tecnici dello staff di mister Semplici.

Sempre tra gli over 35 ma nella categoria Amatori, ha avuto modo di festeggiare anche il responsabile commerciale biancazzurro Alessandro Crivellaro, che si è tolto la soddisfazione di alzare da capitano la coppa conquistata dalla Marzocchi Final di Rero ai danni del Bar Arci Ruina. 1-1 nei tempi regolamentari, poi i rigori hanno premiato i biancazzurri. Visto lo scenario, era quasi destino.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0