Lunedì rovente, il mercato entra nel vivo: il punto su tutte le voci di lunedì 18 giugno

Com’era facile preventivare, è stata una giornata davvero movimentata per il calciomercato biancazzurro: nelle ultime ore, infatti, sono uscite notizie di ogni tipo dalle fonti più disparate, quindi come nostra abitudine cerchiamo di fare ordine.
Parliamo a parte degli arrivi a titolo definitivo di Fares e Viviani, ovviamente.

VANJA MILINKOVIC-SAVIC (portiere, 1997, Torino)
Superata la concorrenza di Scuffet, sembra proprio che a contendere la maglia da titolare a Gomis sarà il giovane portierone del Torino Milinkovic Savic, fratello del ben più famoso Sergej, ora impegnato con la sua nazionale ai mondiali in Russia e sicuramente al centro degli intrighi di mercato che coinvolgeranno i club più ricchi d’Europa. Caratura (di mercato) inferiore per il fratello minore Vanja, statura maggiore visti i 202 cm: per ora in Italia lo abbiamo apprezzato più per la capacità nei calci piazzati che per le doti da estremo difensore ancora tutte da scoprire. L’edizione cartacea de La Gazzetta dello Sport di oggi parla di futuro emiliano per lui, con il Bologna pronto ad inserirsi nella corsa, ma un suo arrivo a Ferrara in prestito con diritto di riscatto è da tenere in seria considerazione, almeno questi sono i segnali che si sono registrati nelle ultime 24 ore.

ALESSANDRO BASTONI (difensore, 1999, Inter)
L’Inter lo ha prelevato dall’Atalanta già un anno fa ed è pronta ad accoglierlo in anticipo rispetto agli accordi iniziali, ma difficilmente il suo futuro più prossimo sarà in nerazzurro. Nel suo orizzonte c’è un prestito secco, visto che i nerazzurri per strapparlo all’Atalanta hanno dovuto sborsare una cifra intorno ai 9 milioni di euro e la SPAL è in lotta per aggiudicarsi le sue prestazioni per la prossima stagione. Le sole cinque presenze messe insieme nell’ultimo anno (4 in campionato, 1 in Coppa Italia) non spaventano la società di via Copparo, ringalluzzita anche dalle dichiarazioni rilasciate proprio dal baby difensore a La Gazzetta dello Sport: “Credo sia presto per andare all’Inter e restarci. Giocare a San Siro è un sogno ma c’è tempo per realizzarlo“.

FRANCESCO VICARI (difensore, 1994, SPAL)
Derby in vista, signori!, Ma non sul campo. La testata online Zerocinquantuno.it non ha dubbi: è Vicari l’obiettivo numero uno di Pippo Inzaghi per la difesa del suo primo campionato alla guida del Bologna. L’ex allenatore del Venezia ripartirà dalla difesa a tre al Dall’Ara e il difensore biancazzurro, dopo l’ultimo campionato trascorso su livelli di tutto rispetto, è al centro dei desideri dei rossoblù. Secondo La Gazzetta dello Sport anche Genoa e Fiorentina stanno sondando il terreno, così come il Torino, che potrebbe ingolosire la SPAL inserendo Bonifazi nello scambio, ma la sensazione è che Vagnati cederà solamente di fronte ad un’offerta impossibile da rifiutare: può davvero arrivare da Bologna?

ALBERTO GRASSI (centrocampista, 1995, Napoli)
Se Semplici non ha mai rinunciato a lui nel corso dell’ultimo campionato da quando lo ha avuto a disposizione un motivo ci sarà. Gamba per tornare in difesa, scatto per inserirsi, un ottimo tiro da lontano che gli ha permesso di segnare due gol (indimenticabile quello nel derby contro il Bologna): Grassi è questo, un giocatore capace di svolgere con efficacia ambedue le fasi, offensiva e difensiva. Non è ancora pronto per una big, la SPAL però conta di farlo diventare tale: quindi proverà fino all’ultimo a trattare col Napoli. Lunedì si è registrata un’apertura da parte del procuratore Giuffredi: “Per Grassi dobbiamo capire qual è la strada migliore – ha detto su Radio Kiss Kiss –  ha bisogno di giocare con continuità perché può crescere ancora tantissimo. È vero, Torino e Fiorentina lo seguono, ma non escludo che possa proseguire alla SPAL o andare in un club come Cagliari o Parma. Magari dopo una grande stagione in una di queste squadre potrebbe essere pronto per il grande salto. Se anche dovesse andare in un altro club a titolo definitivo il Napoli si riserverà un diritto di recompra, sa che si tratta di un centrocampista che può esplodere”.

EVERTON LUIZ (centrocampista, 1988, SPAL)
Altra indiscrezione arrivata all’improvviso. Secondo Calciomercato.it il Bologna, dopo Vicari, vuole anche Everton Luiz. Sarebbe un trasferimento clamoroso, soprattutto considerando la stima e l’affetto che il pubblico ferrarese ha maturato nei suoi confronti dal suo arrivo in città. Ma evidentemente la generosità e i polmoni del brasiliano hanno colpito il ds felsineo Bigon, che sarebbe arrivato al punto di proporre alla SPAL uno scambio alla pari con un giocatore non meglio specificato. Risultato: offerta momentaneamente rispedita al mittente, ma il margine per trattare c’è e l’obiettivo di Vagnati, nel caso, sarebbe solamente quello di ricavare una plusvalenza dalla sua cessione, visto che il centrocampista biancazzurro è stato prelevato dal Partizan Belgrado per 700 mila euro e ha un contratto con scadenza fissata nel 2020.

ILIJA NESTOROVSKI (attaccante, 1990, Palermo)
La mancata promozione in Serie A ha aperto una voragine nelle casse del Palermo, che per stessa ammissione del suo proprietario Maurizio Zamparini in estate saluterà tanti dei suoi pezzi pregiati presenti in rosa. La lista dei partenti è stata stilata in un’intervista al Corriere dello Sport e il nome di Nestorovski è inserito tra i big, così come Coronado e La Gumina. Ma le attenzioni della SPAL sono tutte per il cannoniere macedone, che nell’ultimo campionato ha messo insieme 28 presenze e 13 gol (play-off esclusi). La cifra del suo cartellino è presto fatta: prelevato per 500 mila euro nel 2016, ora potrebbe lasciare la Sicilia per 8-10 milioni, esattamente un terzo del bottino che Zamparini spera di incassare cedendo anche, come già scritto in precedenza, Coronado e La Gumina. Chiaro, Vagnati non si spingerà mai a offrire una cifre simile per il macedone, ma il profilo va tenuto seriamente in considerazione.

KHOUMA BABACAR (attaccante, 1993, Sassuolo)
Ci risiamo. Ad alimentare le speculazioni stavolta ha provveduto un articolo apparso sull’edizione di lunedì del Corriere dello Sport-Stadio, con tanto di ardito titolone “Sassuolo idea Lazzari, la SPAL avrà Babacar“. Ipotesi che per il momento non trova alcun tipo di riscontro, anche perché l’ingaggio di Babacar è di proporzioni decisamente proibitive. E da via Copparo hanno ripetutamente fatto sapere che Lazzari andrà via solo in caso di offerte realmente vantaggiose.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0