Radiomercato SPAL del 20 giugno: il punto ragionato sulle voci delle ultime 24 ore

Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2018, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

ALBERTO GRASSI (centrocampista, 1995, Napoli)
Parlare di un suo ritorno alla SPAL sta diventando sempre più di attualità e da martedì c’è sul tavolo anche l’opinione Simone Colombarini in persona, che in un intervento su Radio Crc ha lasciato poco spazio all’immaginazione, svelando quali sono le reali intenzioni dei biancazzurri a proposito del centrocampista di proprietà del Napoli: “Grassi è un giocatore molto interessante, è cresciuto tanto nel corso dell’anno, ci piacerebbe dargli l’opportunità di restare con noi per crescere ancora, siamo anche disposti a comprarlo a titolo definitivo, abbiamo voglia di investire sul futuro“. E quello di Grassi, quindi, potrebbe essere ancora a Ferrara, alla luce anche delle dichiarazioni del suo procuratore Mario Giuffredi che nella giornata di domenica ha aperto ad un suo ritorno in via Copparo. A dettare il ritmo delle danze, però, sono le cifre in ballo. Il riscatto del giocatore è fissato a 8 milioni (8,5 il contro riscatto a favore del Napoli), ma per una cifra leggermente inferiore la trattativa potrebbe anche chiudersi in maniera positiva.

MIRKO VALDIFIORI (centrocampista, 1986, Torino)
Che la sua avventura in maglia granata sia giunta al capolinea è fuori discussione. Che arrivi alla SPAL, invece, è tutto tranne che scontato, anche solo per la flemma con cui questa trattativa si sta trascinando avanti. Le due società in questi giorni hanno sicuramente altro a cui pensare, come ad esempio risolvere i vari nodi legati a riscatti e contro riscatti e l’operazione biancazzurra di prendere a titolo definitivo Federico Viviani ha leggermente fatto calare le percentuali di un possibile arrivo di Valdifiori a Ferrara. Per il centrocampista ex Napoli ed Empoli, però, c’è ancora spazio. Il problema, secondo Toro.it, è legato all’ingaggio: circa 900 mila euro a stagione, che la SPAL non può certamente permettersi di spendere per un giocatore che si avvia verso i 33 anni (li compirà ad aprile 2019). Molto dipenderà dalla durata del contratto che Vagnati avrà (ma il se è d’obbligo) intenzione di proporgli, spalmando così la cifra su più stagioni.

VANJA MILINKOVIC-SAVIC (portiere, 1997, Torino)
Nella serata di martedì Gianluca Di Marzio di Sky ha parlato di trattativa “in dirittura d’arrivo” per il portiere serbo. Già da diversi giorni (lo avevamo segnalato) si erano intensificate le voci su un suo possibile arrivo. A quanto pare sarà un prestito secco: il gigante (202 cm) nato ad Ourense se la giocherà con Alfred Gomis per il posto da titolare.

LORENZO DICKMANN (esterno, 1996, Novara)
L’accordo è già definito, sia col club sia col giocatore. Si aspetta solo di formalizzare il trasferimento. Il giocatore dovrebbe tornare dalle vacanze nei primi giorni della prossima settimana, ma Tuttomercatoweb sostiene che già oggi potrebbero esserci novità importanti a riguardo.

PERPARIM HETEMAJ (centrocampista, 1986, Chievo Verona)
Passa alla SPAL. No, va al Parma. No, si accorda di nuovo col Chievo. Se ne sono sentite di tutti i colori sul centrocampista finlandese, che però a conti fatti sembra destinato a rimanere dov’è. Pur avendo dichiarato tempo addietro di voler cambiare aria dopo sette anni, Hetemaj ora sarebbe orientato ad accettare la proposta di rinnovo biennale messa sul tavolo in extremis dal club gialloblù. Lo riferisce il quotidiano L’Arena, aggiungendo anche il Genoa tra le squadre che nel corso degli ultimi tempi si sarebbero interessate a lui.

ADAM OUNAS (centrocampista, 1996, Napoli)
Il suo nome non è nuovo nei corridoi del mercato che legano la SPAL al Napoli, ma da qui a parlare di un interessamento dei biancazzurri nei suoi confronti ce ne passa. Anche perché, a conti fatti, nel modulo estense non c’è tutta sta necessità di un esterno destro solo ed esclusivamente offensivo, ruolo ricoperto nelle tredici apparizioni della scorsa stagione (sette in campionato per un totale di 89 minuti). Lo scarso utilizzo non lo rende esattamente il prospetto più interessante del panorama calcistico italiano, ma quello che aveva fatto vedere al Bordeaux prima di arrivare al Napoli faceva promettere bene e nella giornata di ieri il giornale algerino Le Buteur ha azzardato una proposta di prestito partita dagli uffici biancazzurri destinazione Napoli.

GABRIEL BARBOSA AVELINO (attaccante, 1999, Palmeiras)
Il giovanissimo attaccante arrivato l’estate scorsa non ha fatto esattamente sfracelli con la squadra Primavera (24 presenze, 7 gol) ma secondo il portale brasiliano Torcedores potrebbe comunque essere riscattato dai biancazzurri. Nell’articolo è contenuta una dichiarazione del suo agente che tuttavia suona un filino ambigua: “Ha un contratto con la SPAL e il club ha tempo fino alla fine del mese per acquistarlo dal Palmeiras. Non c’è ancora nulla di definito, ma dovranno fare questo acquisto. C’è tempo fino alla fine del mese per risolvere la questione“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0