Radiomercato SPAL del 22 giugno: il punto ragionato sulle voci delle ultime 24 ore

Il primo di luglio, giorno di apertura ufficiale del calciomercato estivo 2018, si avvicina rapidamente e non c’è da sorprendersi se le indiscrezioni sui trasferimenti iniziano a moltiplicarsi. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

ALBERTO GRASSI (centrocampista, 1995, Napoli)
Ne abbiamo parlato nella serata di giovedì, mentre arrivavano i primi ragguagli: il Napoli ha esercitato la contro-opzione per il giocatore, aggiungendo 500mila euro agli otto milioni messi sul tavolo dalla SPAL. Ora il centrocampista è a tutti gli effetti un giocatore a disposizione di Carlo Ancelotti, ma è altamente probabile che venga usato come pedina di scambio per altri obiettivi di mercato partenopei (Barella, Chiesa?) oppure prestato di nuovo.

VANJA MILINKOVIC-SAVIC (portiere, 1997, Torino)
Continua ad essere il gigante serbo il nome più gettonato per il ruolo di alternativa a Gomis nella prossima stagione. Toronews, giornale online vicino alle vicende granata, sostiene che le gerarchie poco chiare potrebbero rappresentare un ostacolo per la conclusione dell’operazione Milinkovic-SPAL, rallentata negli ultimi giorni dopo che la fumata bianca sembrava invece vicinissima: in sostanza il Torino crede moltissimo nel portierone, non vuole cederlo a titolo definitivo (si parla di prestito secco, o al massimo con diritto di riscatto) e soprattutto vorrebbe mandarlo in una piazza pronta ad offrirgli il posto fisso fin da subito. Si cercherà di raggiungere un punto d’incontro, tenendo presente che la concorrenza di Sampdoria e Bologna, anche loro alla ricerca di un portiere, appare col passare dei giorni sempre più concreta.

ALESSANDRO BASTONI (difensore, 1999, Inter)
Nella serata di giovedì Tuttomercatoweb ha dato conto di un incontro tra Inter e SPAL con oggetto il prestito del difensore di scuola Atalanta. Ormai è cosa nota che il suo profilo piaccia molto sia a Vagnati sia a Semplici e che il club nerazzurro voglia trovargli una sistemazione in grado di farlo crescere. La sensazione è che si tratti di una pista assolutamente credibile.

GAETANO CASTROVILLI (attaccante, 1997, Fiorentina)
Centrocampista avanzato con forte propensione offensiva, si è messo in luce nell’ultima stagione di B tra le file della Cremonese, squadra dove tra l’altro è ormai prossimo ad accasarsi Michele Castagnetti, uno dei protagonisti del doppio salto dalla Lega Pro alla serie A. Senza divagare sul viale dei ricordi, la questione-Castrovilli sembra parecchio interessante, e secondo il portale Fiorentina.it pare che la SPAL abbia fatto qualcosa di più di un semplice sondaggio, con l’intenzione addirittura di acquistare il giocatore a titolo definitivo. La palla ora sta nelle mani dei Viola e del suo direttore tecnico Pantaleo Corvino. Il futuro sarà a Firenze e con la SPAL i toscani potrebbero utilizzare il giovane per arrivare a Federico Viviani, regista di centrocampo al quale la Fiorentina ha strizzato l’occhio già da diverso tempo. Oltre a ciò, la Gazzetta dello Sport ipotizza anche altre squadre per il giocatore, indicando i nomi di Hellas Verona, Brescia o ancora Cremonese (nuovo prestito) come possibili destinazioni future.

JOSE’ MACHIN (centrocampista, 1996, Pescara)
La notizia di un possibile interessamento della SPAL circola da tempo. Ultimamente l’indiscrezione è diventata un pochino più corposa, complice anche il riscatto esercitato dal Pescara per una cifra pari a 800 mila euro. Ora resta da capire se il centrocampista possa rientrare o meno nel progetto tecnico degli abruzzesi. Tuttomercatoweb riporta l’interesse di SPAL e Udinese, mentre secondo quanto raccolto dalla nostra redazione le due squadre avrebbero solo fatto un timido sondaggio a scopo informativo, lasciando intendere che il Pescara, a meno di colpi di scena clamorosi, confermerà il mediano anche per la prossima stagione.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0