Si avvicinano due colpi a centrocampo: trattative ai dettagli per Valoti e Maggiore

Giovani, italiani e possibilmente di prospettiva: la SPAL continua a cercare questo tipo di profili per la sua rosa e ha individuato due validi esempi in Mattia Valoti (1993) e Giulio Maggiore (1998). I due centrocampisti, attualmente in forza ad Hellas Verona e Spezia, potrebbero essere i nuovi innesti per un reparto che verrà comunque ulteriormente rinforzato, a prescindere dal possibile ritorno di Alberto Grassi.

Il nome di Valoti è uscito un po’ a sorpresa nella serata di giovedì, ma circolava in maniera discreta già da qualche giorno. Il figlio d’arte (papà Aladino giocò nella SPAL nel 1987-88) ha vissuto le ultime tre stagioni in maglia gialloblù, collezionando un totale di 65 presenze e 7 gol. Mezzala di grande duttilità e intelligenza, sa farsi trovare pronto anche davanti alla porta grazie ai suoi inserimenti tra le linee e i tifosi biancazzurri ne sanno qualcosa visti i tre gol messi a segno proprio contro la SPAL tra serie B e serie A. Ha un contratto fino al 2020, ma si tratta di un ostacolo superabile, considerata anche la mezza rivoluzione prevista in casa scaligera. I suoi interessi sono curati da Giuseppe Riso, che non a caso è il procuratore di Vicari e di mezza dozzina di calciatori anche solo ipoteticamente accostati alla SPAL come Petagna, Benali, Lamanna, Capezzi, Sampirisi. Tra questi, Petagna rimane un obiettivo assolutamente concreto, ma questo è un altro discorso.

la collocazione tattica di Valoti (via WyScout)

Maggiore invece è considerato uno dei talenti più interessanti espressi in tempi recenti dalla serie B, tanto da essere inserito nella classifica dei cinquanta under 20 più promettenti d’Europa dall’osservatorio specializzato CIES assieme a Donnarumma, Locatelli, Varnier, Karamoh e Kluivert Jr. Classe 1998, ha alle spalle già due campionati cadetti da protagonista con i liguri (56 presenze, 4 gol). Anche lui è un giocatore polivalente, che può occupare sia il posto di perno centrale sia quello di mezzala. Nello Spezia ha interpretato entrambi i ruoli sia nel 352, sia nel 433. Il suo accordo con lo Spezia scadrà nel 2019 e un rinnovo non è all’orizzonte, per questo la SPAL ne ha immediatamente approfittato intavolando una trattativa che potrebbe chiudersi con una quotazione di 500mila euro in aggiunta ad un giocatore (Finotto?), almeno secondo i colleghi di Città de La Spezia.

la collocazione tattica di Maggiore (via WyScout)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0