Radiomercato SPAL del 6 luglio: il punto ragionato sulle voci delle ultime 24 ore

Ormai ci siamo: il calciomercato è entrato a pieno regime e fino al 18 agosto la macchina delle notizie girerà al massimo della potenza. Verificare tutto richiede tempo, ma anche leggere cento link (di cui molti con notizie di seconda e terza mano) può essere frustrante. Così abbiamo deciso di offrire ai nostri lettori una rapida panoramica quotidiana sulle voci delle 24 ore precedenti, disseminate tra le decine di fonti che stanno riportando notizie di mercato. Questo non implica necessariamente la loro veridicità, ma può aiutare a tenere d’occhio eventuali sviluppi.

VANJA MILINKOVIC-SAVIC (portiere, 1997, Torino)
Giovedì i colleghi di Toro.it hanno pubblicato (in esclusiva) una foto del giocatore in compagnia di Vagnati, del suo agente e di un altro uomo probabilmente dell’entourage. I quattro erano in un albergo milanese. Il portiere arriverà in prestito e si giocherà il posto con un altro ex granata come Alfred Gomis. Lo vedremo spesso all’opera nella prima parte del ritiro, perché il senegalese è attualmente in ferie dopo aver partecipato al mondiale e verosimilmente tornerà solo a fine luglio.

MIRKO VALDIFIORI (centrocampista, 1986, Torino)
A chi è meglio credere? Gianluca Di Marzio o Alfredo Pedullà? Il primo giovedì sera ha parlato apertamente di “trattativa saltata” tra SPAL e Torino, mentre il secondo ha usato termini diversi, dando conto di una frenata che però lascia ancora spazi di manovra. La sensazione è che la vicenda non sia affatto chiusa. Il giocatore è stato cercato a lungo e ritenuto funzionale al progetto tattico di Semplici: a meno che la SPAL non abbia possibilità di virare rapidamente su un altro obiettivo convincente, ci riproverà, cercando di strappare condizioni migliori.

ALBERTO GRASSI (centrocampista, 1995, Napoli)
Secondo Alfredo Pedullà è tutto apparecchiato per il passaggio in prestito al Parma, conferme arrivano anche dalla città ducale. Sarebbe un discreto smacco per la SPAL, che ha faticosamente lavorato da maggio per provare a riportare a Ferrara il centrocampista di Lumezzane. Si vocifera di un prestito con diritto di riscatto e contro-opzione, proprio come avvenuto nella scorsa stagione in biancazzurro. Sull’asse Napoli-Parma si è già consumato qualche affare, per esempio lo scambio tra i portieri Sepe e Frattali.

MATTIA VALOTI (centrocampista, 1995, Hellas Verona)
Ne avevamo dato conto qualche giorno fa: la SPAL è pronta a vestire di biancazzurro la mezzala dei gialloblù. In settimana c’è stata qualche piccola turbolenza, ma le parti ne sono venute a capo. Valoti diventerà un giocatore della SPAL e con tutta probabilità sarà chiamato a non far rimpiangere Grassi.

ANDREA PETAGNA (attaccante, 1995, Atalanta)
Che l’obiettivo numero per l’attacco sia lui ormai è evidente. Da quanto è filtrato negli ultimi giorni, la SPAL avrebbe già un accordo di massima col giocatore e ora si appresta a trattare con l’Atalanta. Difficile un’operazione a titolo definitivo da subito, più realistico un prestito con diritto (o addirittura obbligo) di riscatto.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0