Vagnati fa il punto sul mercato spallino: Petagna la scelta giusta, ora dobbiamo sfoltire

Dopo giorni intensi sul fronte delle trattative, il ds spallino Davide Vagnati è tornato a parlare di fronte alla stampa dopo l’amichevole col Campodarsego: “Siamo molto contenti di essere riusciti a portare a Ferrara giocatori importanti. Petagna in particolare aveva tante richieste, ma da subito ha dimostrato grande voglia e interesse di vestire il biancazzurro per tanti motivi. Dal canto nostro abbiamo senza dubbio fatto un investimento consistente e siamo certi di aver fatto la scelta giusta. Anche Djourou è un giocatore importante, ha già fatto le visite mediche e ci darà senz’altro una mano anche per la sua grande esperienza. Nell’amichevole odierna ha giocato anche Moncini: il ragazzo si sta già allenando con noi mentre aspettiamo la documentazione in arrivo dal Cesena. E’ un prospetto che abbiamo fortemente voluto in quanto crediamo che per restare a lungo nella massima serie sia necessario avere giocatori di proprietà e non in prestito. Vicari e Costa? Stiamo parlando in questi giorni dei loro rinnovi e a breve li ufficializzeremo, non ci sono problemi di alcun tipo in questo senso. Cosa manca? Prima di tutto dobbiamo fare qualche operazione in uscita, soprattutto in difesa, perché cominciamo ad essere in troppi, poi sicuramente saremo vigili su ciò che offre il mercato per completare la squadra al meglio. Paloschi in partenza? Assolutamente no, Alberto rimane con noi, ovviamente a meno di offerte clamorose che invoglino il giocatore a voler cambiare casacca. Ma questo è un discorso che vale per tutti. La prima partita di Coppa Italia? Chiederemo l’inversione di campo, non chiederemo ospitalità a qualche squadra vicina per giocare in casa”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0