Stadio, la fiducia del Pres: Penso avremo il via libera. Applausi per Lazzari: Uno dei migliori

La presentazione della partnership tra il settore femminile della SPAL e il pastificio Bondi (ne parliamo a parte) ha rappresentato un’occasione per fare qualche domanda fuori programma al presidente Walter Mattioli.

Pres, cosa ha provato nel vedere Lazzari impegnato in Nazionale?
Mi sono emozionato moltissimo, perché Manuel perché è uno di quei ragazzi che ormai fa parte della mia famiglia personale visto il tempo trascorso assieme. L’ho visto un po’ imbarazzato soprattutto prima di entrare in campo, nel tunnel si salutavano tutti e lui invece sembrava chiedersi cosa ci facesse lì (sorride, ndr). Insieme a Donnarumma ritengo sia stato il migliore dell’Italia. Credo abbia fatto un’ottima partita in un ruolo che non è proprio il suo. Però ho visto che si è proposto e ha fatto qualche buona azione. E’ una prima esperienza e dovrà farne delle altre: sono convinto che lo chiameranno ancora. Non possono non chiamarlo in Nazionale. Per lui è il coronamento del lavoro fatto dalla famiglia SPAL e soprattutto il riconoscimento alla sua crescita. Ripeto quanto già dichiarato: lo considero un grande uomo e un grande professionista“.

Siamo alla vigilia della riunione della commissione per la valutazione dello stadio. Che sensazioni ha?
Oggi gli operai stanno completando l’opera della copertura della gradinata, le prove di carico effettuate lunedì sono andate bene. Domani (alle 15,30 – ndr) riceveremo la commissione provinciale e sono fiducioso, è stato fatto tutto a modo. Penso sia un’opera bella e importante, avremo modo di presentarla nel modo giusto per dare il risalto alla aziende che ci hanno lavorato. Sono stati tutti bravi, perché in novanta giorni hanno fatto un lavoro che in condizioni normali avrebbe richiesto sette o otto mesi. Personalmente vado a trovarli tutti i giorni e credetemi se vi dico che gli operai e i capocantiere sono tutti orgogliosi di aver portato a termine l’opera e quindi di far giocare la SPAL nel proprio stadio. Per me ci sono tutti i dati per far giocare la partita lunedì, a meno che non mi sia sfuggito qualcosa“.

La prossima avversaria è l’Atalanta: che ne pensa degli avversari?
Per noi sarà un impegno molto, molto, difficile perché l’Atalanta viene da una brutta sconfitta interna (0-1 contro il Cagliari, ndr). Conoscendo la società e il loro mister arriveranno per recuperare i punti persi in casa. D’altra parte l’Atalanta è una delle squadre migliori della serie A, quindi sarà tosta. Ma al tempo stesso questa partita varrà come banco di prova importante per capire che campionato faremo. Il calendario presenta impegni difficili da qui al 7 ottobre, in questo periodo vedremo di che pasta siamo fatti. Sono anch’io curioso di vedere cosa succederà nelle prossime partite“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0