In corso l’asta delle maglie pro-Genova: subito una pioggia di offerte per le prime 12

Nella settimana in cui anche la Nazionale di Roberto Mancini gioca un’amichevole a Genova per mantenere viva l’attenzione sulla tragedia del Ponte Morandi è iniziata l’asta benefica delle maglie utilizzate dalla SPAL contro la Sampdoria. Fino alle 20.30 di lunedì 15 ottobre si potranno fare offerte per il primo lotto di dodici casacche: allo stato attuale sono disponibili quelle di Antenucci, Bonifazi, Lazzari, Djourou, Floccari, Cionek, Valdifiori, Moncini, Schiattarella, Simic, Dickmann e Milinkovic-Savic.

L’iniziativa ricalca nelle stesse modalità quella proposta a dicembre 2017 con le maglie storiche indossate in SPAL-Hellas Verona. Anche il partner è il medesimo, ossia l’onlus “Un’azione per un sorriso“. I fondi verranno devoluti alle famiglie delle 43 vittime della catastrofe del 14 agosto. I primi due giorni hanno già fatto registrare una pioggia di offerte che fanno ben sperare per l’esito complessivo dell’asta benefica: basti pensare che la maglia di Mirco Antenucci ha già raggiunto una quotazione superiore ai 300 euro. Anche a dicembre scorso la numero 7 fu la più desiderata e venne aggiudicata alla cifra record di 525 euro.

LINK: La pagina di Ebay con le maglie all’asta

foto: Dino Raimondi / SPAL

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0