Arriva un rinforzo per rimpiazzare Zampini? Una rosa di nomi c’è, ma il Kleb non ha fretta

L’inizio di stagione del Kleb è stato sicuramente incoraggiante, con tre vittorie su cinque partite disputate (Cento, Bakery Piacenza e Cagliari) e due sconfitte preventivabili ma che hanno lasciato l’amaro in bocca per il modo in cui sono arrivate, a Treviso e a Porto San Giorgio contro Montegranaro. Il primo bilancio dunque è positivo, per un roster giovane che ha già fatto breccia nel cuore del tifo estense per la grinta e l’atteggiamento mostrati in queste prime uscite, e che ora si troverà ad affrontare due trasferte consecutive, a Imola e poi a Jesi.

Roster che però dovrà necessariamente fare a meno di Federico Zampini: il giovane playmaker ex Roseto si è lesionato il legamento crociato del ginocchio sinistro nella partita con Montegranaro, e con tutta probabilità sarà out per il resto della stagione. Una brutta notizia per coach Bonacina, che perde un giocatore fondamentale, capace di cambiare l’inerzia delle partite grazie alla sua energia e alle sue scorribande offensive. Per questo, anche se nella partita con Cagliari chi è stato chiamato a sostituirlo ha certamente convinto – a cominciare da Barbon – è indubbio che società e staff tecnico stiano visionando il mercato dei playmaker italiani, in cerca di una pedina che possa rimpiazzare lo sfortunato Zampini.

Il problema è che il mercato in questo momento non sembra offrire molte alternative: i due nomi su cui il Kleb ha posato gli occhi sono quelli di Gennaro Sorrentino e Nicolò Basile, ma entrambi (svincolati) non convincono del tutto. Sul primo ci sono dubbi sulle sue condizioni fisiche che hanno contrassegnato gran parte della sua carriera, mentre il secondo pare non infiammare l’entourage biancazzurro, viste anche le sue cifre nelle passate stagioni. Ma andiamo nel dettaglio. Sorrentino, playmaker classe 1985, era già stato aggregato alla Bondi all’inizio della passata stagione senza poi trovare spazio nel roster estense. Ha chiuso la stagione in Serie B a Salerno, dove ha prodotto 12 punti di media in circa 23 minuti di utilizzo. E’ comunque un veterano della Serie A2, ha esperienze a Barcellona Pozzo di Gotto, Scafati, Fortitudo Bologna e Napoli. Carriera diversa e ancora in divenire per Basile, classe 1995, che negli ultimi due campionati si è sempre trovato a ricoprire il ruolo del comprimario, prima a Verona e poi a Roma, senza però aver mai fatto registrare cifre interessanti (10 minuti medi di utilizzo, 0.8 punti con il 37% da 2 e 0.62 assist).

A dire il vero sarebbe libero anche un nome di sicuro affidamento come quello del veterano Marco Passera (1981), le ultime due stagioni a Piacenza sponda Assigeco e con un importante passato in Nazionale. Ma il Kleb sarebbe in cerca di un giocatore con maggiore stazza fisica; un altro nome spendibile è quello del più giovane Vittorio Nobile (1995), ragazzo con trascorsi a Udine, ma che ha chiuso la passata stagione in Serie B a Reggio Calabria andando a referto con quasi 11 punti di media a gara. Una scelta quindi non facile per la dirigenza del Kleb, ma di certo il ds Pasi e coach Bonacina non si faranno prendere dalla fretta, anche perché la squadra ha fatto vedere di poter sopperire con le proprie forze all’assenza di Zampini.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0