Come ampiamente previsto l’epilogo della partita contro il Bassano ha lasciato strascichi sul fronte disciplinare: il giudice sportivo ha punito severamente la SPAL, sancendo due giornate di squalifiche per il capitano Massimiliano Varricchio (“per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo”) e ben tre turni di stop a Raffaele D’Orsi “perché al termine della gara uscendo dal terreno di gioco affiancava un assistente arbitrale e gli rivolgeva reiterate frasi offensive”. L’espulsione di D’Orsi a partita già terminata costituisce motivo di controversia, visto che l’episodio in questione si è svolto nel tunnel che collega il campo agli spogliatoi. Il difensore campano si è difeso affermando che le sue esternazioni non erano rivolte all’assistente. Possibile che la società possa considerare l’ipotesi di un ricorso vista la pesantezza della sanzione.
Per quanto riguarda il Renate, avversario di mercoledì, non ci sarà il centrocampista Luciano Gualdi, anche lui espulso domenica e squalificato per due turni.