Con la stagione 2019-2020 ormai anticipatamente in archivio la SPAL può rivolgere i suoi pensieri al futuro e il lavoro per il nuovo direttore sportivo Giorgio Zamuner sarà di quelli intensi. Davanti a lui (e ai suoi collaboratori) si prospettano due mesi e mezzo molto intensi fino alla scadenza del calciomercato fissata per il 5 ottobre.

Ci saranno tanti cambiamenti nella rosa biancazzurra, complici non solo i numerosi contratti in scadenza, ma anche le inevitabili cessioni dettate dalla retrocessione in serie B.

Giocatori in scadenza di contratto ad agosto 2020: Cionek (dif, 1986); Felipe (dif, 1984); Zukanovic (dif, 1987); Sala (est, 1991); Valdifiori (cen, 1986); Floccari (att, 1981).

Giocatori il cui prestito terminerà con questo campionato: Letica (por, 1997, Bruges); Reca (est, 1995, Atalanta); Dabo (cen, 1992, Fiorentina); Cerri (att, 1996, Cagliari); Petagna (att, 1995, Napoli).

Ci sono ottime probabilità di non rivedere più nessuno tra questi giocatori, per molti motivi diversi. Nel caso di Letica il club avrebbe facoltà di esercitare un diritto di riscatto attorno ai 3 milioni di euro, ma è improbabile che questo accada. I veterani in scadenza permetteranno di alleggerire sensibilmente il monte-ingaggi, al di là dei rispettivi valori tecnici e morali. Un discorso a parte meriterebbe la situazione di Sergio Floccari, che della SPAL è attualmente il capitano e che ha espresso il desiderio di poter proseguire ulteriormente. Molto dipenderà dall’opinione di Zamuner e del nuovo allenatore, considerati anche i criteri di composizione delle liste per la serie B.

Nel campionato cadetto è possibile registrare – per la stagione 2020/21 – solo 18 giocatori cosiddetti “Over 23“, ossia nati prima dell’1 gennaio 1997. A questo conto è possibile sottrarre due “giocatori bandiera“, ossia elementi che abbiano fatto parte della squadra per quattro stagioni consecutive. Nel caso della SPAL solo Francesco Vicari (1994) risponde a questo requisito.

Giocatori sotto contratto almeno per un’altra stagione, con anno di nascita e relative scadenza contrattuale. Ovviamente nella lista sono inclusi (in corsivo) anche i giocatori di ritorno dai rispettivi prestiti nell’annata 2019-2020.

[ nota delle 12.19 del 21 luglio 2020: una prima versione di questo articolo conteneva imprecisioni sulle date dei contratti di Tomovic e Bonifazi. Sono state corrette e ne scusiamo coi lettori ]

Portieri: Berisha (1989 / 2022) *; Thiam (1998 / 2021).
Difensori: Bonifazi (1996 / 2025) *; Vicari (1994 / 2022); Tomovic (1987 / 2021) *; Salamon (1991 / 2021); Spaltro (2000 / 2023).
Esterni: D’Alessandro (1991 / 2023) *; Fares (1996 / 2022); Strefezza (1997 / 2022); Dickmann (1996 / 2022); Mastrilli (1997 / 2021).
Centrocampisti: Castro (1989 / 2022) *; Valoti (1995 / 2022); Missiroli (1986 / 2021); Murgia (1996 / 2024); Tunjov (2001 / 2023); Esposito (2000 / 2022); Viviani (1991 / 2022); Mazzocco (1995 / 2022).
Attaccanti: Paloschi (1990 / 2021); Di Francesco (1994 / 2023)°; Jankovic (1995 / 2022)

* = riscatti già attivati causa raggiungimento clasusole
° = prestito biennale dal Sassuolo

A questi si aggiunge la pattuglia di giovani che hanno raggiunto il limite d’età per il campionato Primavera o potranno prendervi parte solo da fuori quota. Di questo gruppo fanno parte, tra gli altri: Meneghetti (por, 2001); Cannistrà (dif, 2000); Farcas (dif, 2000); Sare (cen, 2001); Cuèllar (att, 2001); Minaj (att, 2001). Altri giovani aggregati sporadicamente aggregati agli allenamenti della prima squadra e talvolta convocati nell’ultima stagione (Zanchetta, Horvath, Kryeziu, Teyou, Iskra) sono tutti classe 2002 e quindi rientrerebbero ancora tra i giocatori utilizzabili nel campionato Primavera. Verosimilmente qualcuno verrà prestato per fare esperienza in campionati professionistici.



Leaderboard Derby 2019