Mattioli a ruota libera sul mercato: In programma altri colpi. Laurenti? Ci piace

Sono giornate di grande fermento in via Copparo: merito del calciomercato e della ventata di opportunità che porta con sé. I telefoni di Walter Mattioli e Davide Vagnati sono a dir poco roventi e anche lo staff amministrativo ha il suo bel daffare tra fax, posta elettronica e comunicazioni varie. Insomma si lavora a pieno regime per assestare il prima possibile i colpi di mercato necessari per puntellare la Spal in vista della volata per la Lega Pro unica.

A margine della presentazione dell’ultimo acquisto Nicolas Giani, il presidente Mattioli si è lasciato andare ad alcune interessanti valutazioni sulle prospettive presenti e future della Spal in chiave mercato. Dopo una premessa già esplicitata nel recente passato (“Stiamo dimostrando con i fatti di voler migliorare”) Mattioli ha chiarito che l’arrivo di Giani è solo una delle operazioni che il sodalizio biancazzurro ha in programma. “Con Nicolas abbiamo aggiunto un tassello importante – ha detto il presidente – che ci permette anche di programmare l’organico anche per la prossima stagione. In ogni caso ci sono tante altre trattative in ballo, abbiamo diverse idee. Si tratterà quasi esclusivamente di scambi, perché abbiamo in rosa alcuni ragazzi che vogliono giocare. Troveremo loro una sistemazione”. Ovviamente di nomi non se ne fanno, eccetto uno, seppure proposto dai cronisti presenti: “Laurenti? Un bravo giocatore e un ottimo ragazzo, ma al momento non c’è alcun discorso in atto. Che ci piaccia non è un mistero, se no non avremmo provato a prenderlo in estate quando ci chiamavamo ancora Giacomense. Ma lui ha fatto altre scelte, si vede che il nome non gli piaceva (ride)”. Dalle parole di Mattioli è parso trapelare qualche spiraglio per una potenziale trattativa: “Siamo coscienti del fatto che tornerebbe volentieri alla Spal, perché è legato alla squadra e a Ferrara. Vedremo come si evolverà la situazione: con il Delta i rapporti sono ottimi e so che stanno programmando diversi movimenti in questo mercato”.

Infine due chiarimenti anche sulle situazioni di Lebran e Improta. “Il documento necessario per tesserare Lebran – ha dichiarato Mattioli – è stato consegnato oggi alla Figc dalla federazione slovena. Quindi restano solo da capire i tempi burocratici della pratica. Siamo speranzosi, fino a sabato mattina c’è tempo per chiudere ufficialmente anche questa operazione”. L’attaccante del Sorrento invece rimane in stand-by: “Mentre D’Orsi ha già firmato il contratto, Improta deve essere valutato attentamente prima dell’ingaggio. Sappiamo che ha problemi fisici e prima di impegnarci vogliamo essere sicuri al cento per cento delle sue condizioni. Se tutto risulterà a posto sarà dei nostri, altrimenti c’è già un’alternativa tra i giocatori a disposizione del Sorrento”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0