L’ironia di Francesco Colombarini: In caso di pareggio avrei dovuto cambiare presidente…

Nella sala stampa del Paolo Mazza abbiamo annotato le impressioni dei proprietari della SPAL, Francesco e Simone Colombarini, del centrocampista Manuel Lazzari e del suo avversario Davide Baiocco dell’Alessandria.

FRANCESCO COLOMBARINI (proprietario SPAL)
“Anche oggi si è sentito un grande tifo, sia in curva sia in tribuna. Come avete visto, l’Alessandria è un ottima squadra, ma oggi la Spal ha giocato, c’era una grande voglia di vincere ed è andato tutto bene, anche se alla fine abbiamo temuto un po’ la beffa, anzi credo se avessimo subito il 3-3, forse avrei dovuto cambiare il presidente, perché non sono sicuro che le sue coronarie oggi avrebbero retto (ride). Ora si va a Bra, dove dobbiamo continuare il nostro percorso, pur sapendo che non sarà facile”.

SIMONE COLOMBARINI (proprietario SPAL)
“Ormai ci siamo abituati a soffrire sempre, fino all’ultimo, in ogni partita. Sapevamo tutti che loro sono un’ottima squadra, e una volta andati in vantaggio ci hanno raggiunto subito. Nel secondo tempo, invece, in superiorità numerica, abbiamo tirato fuori quella determinazione e quella grinta che ci hanno permesso di condurre in porto la partita. Faccio i complimenti ai ragazzi che hanno messo in campo tutto quello che avevano dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa contro il Castiglione. Credo che le dichiarazioni del presidente dopo la scorsa partita abbiano dato una scossa all’ambiente e penso fosse il motivo per cui le ha rilasciate; poi è chiaro, non mi sentirete mai dire cose di quel tipo, ma l’importante è che abbiano raggiunto lo scopo e ci sia stata la reazione di tutta la squadra. Domenica andiamo a Bra, ma nonostante sia l’ultima in classifica non dobbiamo sottovalutarla, perché è un errore che abbiamo fatto una volta e non dobbiamo ripeterlo più, ci servono i tre punti e sicuramente non è una partita in cui pensare di far riposare qualcuno. Voglio ringraziare la Curva Ovest, che aveva promesso una grande coreografia in settimana e non ha deluso le attese”.

MANUEL LAZZARI (centrocampista SPAL)
“Siamo contentissimi. Abbiamo fatto una grande partita contro una delle squadre più forti del campionato. E’ stata una prova di grande carattere, penso che i punti che abbiamo portato a casa siano meritati”.

Avete sofferto un po’ sul finale.
“Beh, è normale. Loro dopo il tre a uno di sono buttati tutti in avanti, e abbiamo cercato di arginare come meglio potevamo. Abbiamo sofferto un po’, sì. Però è andata bene, e adesso è questo che conta”.

Questa vittoria serve anche a scrollarsi di dosso un po’ di polemiche e di malumori.
“Sapevamo che oggi avremmo dovuto mostrare di che pasta siamo fatti, e credo che lo abbiamo fatto alla grande”.

DAVIDE BAIOCCO (centrocampista Alessandria)
“Torniamo a casa con un po’ di rammarico, anche perché abbiamo giocato un buon primo tempo, e anche nel secondo tempo siamo riusciti a dare dimostrazione di personalità nonostante l’inferiorità numerica. Il rimpianto è quello di non aver continuato per tutta la partita ad uscire dalla nostra area come si deve, e affacciarci con più continuità alla porta spallina; ma non era facile, e anche il campo, che non era certo dei più leggeri, ci ha chiesto molte più energie. Peccato anche per l’espulsione di Marconi, perché la seconda ammonizione effettivamente è una sanzione molto pesante, e un arbitro più esperto forse ci avrebbe pensato due volte prima di punire così una semplice leggerezza. Comunque è andata, e io dico bravi anche noi, che nonostante tutto siamo riusciti a tenere viva la partita fino all’ultimo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0