Volano le prevendite ad Ascoli, previsto un esodo di tifosi bianconeri

Non ci sono mai stati dubbi sul fatto SPAL-Ascoli sia una partita sentita e particolarmente attesa. Già dalla compilazione dei gironi la memoria dei tifosi biancazzurri è andata agli ultimi confronti tra estensi e marchigiani, datati 1992-93, l’anno dell’ultima serie B per la SPAL. Per ben ventidue anni le sorti delle due squadre non si sono più incrociate e questo non fa che aumentare l’interesse per il confronto di domenica prossima.

Lo dimostra anche il ritmo con cui sta procedendo la prevendita dalle parti di Ascoli: degli 800 biglietti per il settore ospiti messi a disposizione dalla SPAL, 650 sono già nelle tasche di tifosi bianconeri. Le probabilità di sold-out sono quindi particolarmente alte, senza contare la quota di supporters che sceglierà di sistemarsi in tribuna. E non è da escludere che da Ascoli possa giungere la richiesta di estendere il numero di biglietti disponibili.
D’altra parte nel Piceno serpeggia neanche troppo sotterranea la voglia di mostrare superiorità in campo e fuori, tanto è vero che negli ultimi giorni la propaganda bianconera sui social media ha prodotto veri e propri incitamenti all’invasione di Ferrara, come quello riportato qui sotto.

tifosi ascoli

La rivalità tra le tifoserie è conclamata, visto anche il legame di amicizia tra la curva biancazzurra e la curva di Ancona. Insomma, il Paolo Mazza domenica riserverà un colpo d’occhio notevole e un contesto da categoria superiore. Ora sta ai tifosi spallini rispondere adeguatamente per sostenere la squadra e mostrare che anche Ferrara sa fare la voce grossa quando è riunita dentro al Paolo Mazza.

LINK: Tutti i dettagli sulla prevendita dei biglietti

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0