Tanto per cambiare Hasbrouck MVP, sugli scudi anche Benfatto, Huff e Ferri

Ancora una volta la palma del migliore in campo va ad uno straordinario Hasbrouck. Molto bene anche Benfatto, Huff e Ferri, mentre Castelli e Casadei sono parsi al di sotto delle loro potenzialità.

Benfatto 7 – Come sempre una partita solida sotto le plance, sia in attacco dove è stato a tratti malmenato dalla difesa marchigiana, sia in difesa, contenendo bene Mosley e gli altri lunghi. Subisce una botta al dito nei momenti finali della gara che costringono Furlani a cambiarlo per far salire Huff. Il resto è storia…

Huff 6,5 – Finalmente si è visto un suo sorriso a fine partita. Parte fortissimo in attacco segnando 12 punti nel primo quarto, poi scompare un po’ dalla gara. Viene rimesso in campo dal coach negli ultimi minuti e realizza due liberi importantissimi che riportano punteggio e inerzia dalla parte dei biancazzurri. In difesa mostra ancora tante lacune, soprattutto in fase di 1vs1 dove cerca sempre di rubare la palla dalle mani dell’avversario esponendosi così a facili attacchi.

Hasbrouck 7,5 – Inizio a rilento con tanti errori al tiro, ma come al solito è lui il vero uomo partita. 16 punti nell’ultimo quarto con 4/6 dalla linea dei 6’25 e soprattutto, negli ultimi scampoli di gioco, una difesa importantissima con recupero palla e conseguente appoggio in campo aperto per regalare ai suoi la vittoria. E’ lui l’uomo in più di questa squadra.

Castelli 5,5 – Partita per niente lucida per l’esterno piemontese. Il suo non era un compito facile, ovvero occuparsi difensivamente dei lunghi avversari, uno su tutti il pericoloso Mosley. Riccardo però non sembra mai entrare appieno nella gara: un paio di palle perse banali, pochi tiri in attacco e, dopo essersi visto sanzionare un antisportivo piuttosto dubbio, è costretto alla panchina.

Ferri 6,5 – Segnali positivi giungono dal capitano. Inizio gara al fulmicotone con due triple pesantissime in faccia alla difesa gialloblu, a cui segue un leggero calo di intensità. Come al solito ottimo in cabina di regia e nel tenere ordine in campo. Nota dolente della gara: ha sofferto molto gli attacchi di Lauwers in palleggio nelle situazioni di 1vs1, ma se Ferrara ha portato a casa i due punti è sicuramente anche merito suo.

Casadei 5,5 – Di certo non la sua migliore serata. In attacco fatica ad entrare negli schemi, lo 0/3 al tiro lo dimostra ampiamente, e regala troppi palloni banali agli avversari. In difesa fa il suo lavoro su Eliantonio e Pierini, ma da lui ci si aspetta qualcosa di più, soprattutto in serate come queste in cui anche Castelli è stato completamente fuori dalla gara. Nonostante tutto però, un grandissimo uomo spogliatoio, un motivatore come pochi, sempre pronto ad una parola di conforto e incoraggiamento per i compagni.

Pipitone 6,5 – Solo 12 minuti in campo per lui stasera, ma sono minuti da vero leone. Bene in difesa contro un avversario ostico come Mosley, benissimo soprattuto in attacco dove lo si è visto lottare e buttarsi su ogni pallone vagante. Davvero molto importanti due rimbalzi in attacco nel momento più buio della serata e un conseguente canestro e fallo. L’auspicio è che riesca a ritagliarsi più minuti nelle rotazioni.

Amici 5,5 – Partita molto nervosa per l’esterno pesarese. C’è da dire però che è stato letteralmente picchiato in più occasioni dagli avversari, nel tentativo di farlo andare mentalmente su di giri. È costretto ad uscire dopo aver subito una gomitata alla tempia, non si sa quanto involontaria, da parte di Gueye Ousmane che gli regala un viaggio in ospedale al termine della gara.

Bottioni 6 – Appena rientrato dall’infortunio, solo cinque minuti per lui in campo questa sera, ma sono minuti di qualità. Percentuali perfette (1/1 dal campo)e anche un rimbalzo in attacco. In questo momento risulta difficile chiedergli di più.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0