Vagnati detta la linea del mercato: Fioretti rimane, possibili gli scambi ma niente Alessandro e Sereni

Dopo i giorni di meritato riposo seguiti alla larga vittoria sulla Pistoiese la SPAL si è ritrovata questo pomeriggio al centro di via Copparo. Una ripresa particolarmente importante, che segna l’inizio della preparazione in vista del  sentitissimo derby contro la Reggiana, in programma lunedì 5 gennaio alle 20.45 allo stadio Paolo Mazza. La truppa di mister Semplici è scesa in campo poco dopo le 14.30. Corsetta leggera, qualche allungo e poco altro, prima della partitina giocata su metà campo. Unici assenti il difensore Aldrovandi, influenzato, e i brasiliani Togni e De Cenco, ancora in viaggio. Torneranno in gruppo tra domenica e lunedì. Al termine dell’allenamento il ds Vagnati ha fatto alcune considerazioni sul mercato, tema portante di questo periodo.

“Difficilmente arriverà qualcuno nella prossima settimana. Non posso escludere niente, però questo è un mercato fatto in prevalenza di scambi e muovere due giocatori richiede più tempo: ci sono tante componenti da mettere d’accordo, in questo momento non si fa. Lisai? E’ un esterno offensivo, ha buone qualità e deve ancora esprimere appieno il suo valore. Il mercato apre il 5, è chiaro che tutti in questo momento sperano di dare via un brocco e prendere un fenomeno ma è difficile. Cercheremo qualche ragazzo giovane da inserire. Per quanto riguarda i partenti, ho appena parlato con il procuratore di Veratti, gli ho detto che per me Luca è un giocatore che non è in uscita, ha mostrato grande professionalità. Ma se lui ha possibilità di giocare non ci metteremo di mezzo. Capece potrebbe essere chiuso qui, con il nuovo modulo, ma non mi ha detto che vuole andare via. Ferretti escluso nelle ultime gare? E’ stata una scelta tecnica del mister, abbiamo visto che Lazzari può fare bene come terzino. Germinale ha fatto il suo dovere, anche a Pistoia, e ogni volta che è stato chiamato in causa. Se ci saranno richieste per lui valuteremo, mentre Fioretti non si muove da qui. Per l’attacco stiamo valutando qualcosa in entrata, ma Alessandro non arriverà: la Casertana vuole darlo via senza prendere niente in cambio e poi non si adatta al 433. C’è stato un incontro con Miglietta, è vero, ma difficilmente tornerà. Se ci teneva doveva rimanere, ora è tardi. Siamo a posto con Togni, Miglietta non verrà. Sereni? A sinistra siamo posto con Giani e Rosina”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0