Legittimo-Grosseto: affare fatto. Anche Ferretti ai saluti, si trasferirà al Matera

In attesa di accogliere facce nuove, lo spogliatoio della SPAL ha già iniziato con i congedi. Matteo Legittimo infatti ha già lasciato Ferrara per allenarsi con il Grosseto, mentre la seduta domenicale (a porte chiuse) sarà l’ultima per Johad Ferretti. Il laterale destro ha infatti trovato l’accordo per trasferirsi al Matera (Lega Pro girone C) con il beneplacito del Milan, proprietario del suo cartellino. A chiarire i contorni dell’addio di Ferretti ha provveduto direttamente il direttore sportivo Vagnati: “Il giocatore lascia la SPAL solo in base a delle valutazioni tecniche, non c’entrano i contributi per il suo impiego. Nelle scorse settimane abbiamo infatti chiarito quello che è stato un vero e proprio equivoco con la Federazione e i contributi verranno regolarmente assegnati alla SPAL. Ferretti, pur essendo nato in Francia, ha cittadinanza italiana ed è cresciuto in un settore giovanile italiano, per cui il suo impiego a norma di regolamento dà diritto ai contributi”.

Il bilancio parziale del mercato spallino recita quindi: due cessioni, un arrivo. Per vedere altre operazioni bisognerà aspettare un po’, soprattutto per quanto riguarda il mercato in uscita. Stando a quanto affermato dallo stesso Vagnati, Capece non ha ricevuto richieste ufficiali, mentre Veratti ha espresso il desiderio di trovare un po’ più di spazio. Germinale invece sembra far gola a diverse squadre, ma non è detto che parta: “Domenico qui si trova bene e non vede il motivo di andarsene. Poi se ci saranno richieste le valuteremo insieme a lui, come è normale che sia” ha riferito il ds.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0