Profonda frustrazione per Benfatto e Amici: Troppi errori nel finale

La frustrazione è il sentimento che domina tra i giocatori intervenuti in sala stampa.

BENFATTO
Michele, da zero a dieci su quanto dispiace aver perso stasera?
“Undici. Abbiamo perso questa partita dopo due supplementari, saremmo potuti andare ad Imola con la testa molto più leggera”.

Possiamo dire che questa partita è cominciata già durante la settimana con tutti i problemi che avete avuto?
“Sì, ci sono stati diversi imprevisti, però non vogliamo alibi. Abbiamo fatto troppi errori nel finale, poi loro sono andati in ritmo con la seconda squadra perché sia Marino sia Rossi erano fuori per falli. Hanno segnato canestri difficilissimi, complimenti a loro”.

L’ambiente, malgrado la sconfitta, ha molta fiducia in voi, riuscirete ha ritrovare il ritmo già per la prossima partita?
“Fortunatamente giochiamo già mercoledì, questa è una cosa negativa dal punto di vista fisico ma ottima dal punto di vista mentale perché ci da la possibilità di riscattarci subito. Giocheremo prima ad Imola, che è in un buon momento, e poi a Piacenza, speriamo di portarle a casa entrambe”.

AMICI
Alessandro, avete perso una partita che avete condotto per larga parte nel punteggio, presidente e pubblico sono stati però soddisfatti della prestazione contro un’ottima compagine come Treviglio.
“Avrei preferito che il pubblico del PalaHilton si fosse arrabbiato oggi come si era arrabbiato in passato con la squadra in difficoltà. Oggi la partita l’abbiamo persa solo noi con errori banali che si sono rivelati fatali. A me dà molto più fastidio la sconfitta di oggi rispetto a quella con Roseto di un mese fa. Ci sono stati errori da parte di tutti, ricordo un taglio sul quale mi sono addormentato, poi salta agli occhi il non-fallo a due secondi dalla fine che ha concesso a Sabatini la possibilità di pareggiare”.

Questo KO prima di due trasferte consecutive secondo te può avere delle ripercussioni?
“Il coach ci ha detto che se impariamo dalle esperienze fatte stasera la nostra stagione può svoltare, io credo che la stagione sarebbe svoltata con una vittoria. Adesso andiamo ad Imola che ha recuperato i due stranieri e sta facendo bene, ci arriveremo con un un allenamento e mezzo più due overtime nelle gambe… di Piacenza parleremo più avanti”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0