I biancazzurri intravedono lo striscione del traguardo, ma Seravalli avvisa: La Viola è un osso duro

In vista del big match di domani sera contro Reggio Calabria, abbiamo fatto come di consueto due chiacchiere con Alberto Seravalli per fare il punto della situazione e avere un punto di vista dall’interno e molto più tecnico, sulla gara in arrivo.

La partita di domani è molto importante in ottica salvezza. Cosa avete chiesto ai vostri giocatori per affrontare al meglio questa gara?
“Quella di domani sarà una gara fondamentale per riuscire ad avvicinarsi al raggiungimento dell’obiettivo stagionale, ovvero la possibilità di poter partecipare l’anno prossima alla ‘nuova’ LegaDue unica. La classifica, adesso come adesso, si è accorciata notevolmente, quindi ogni partita d’ora in poi sarà importante in questo senso. La Viola arriverà domani a Ferrara vogliosa di rimediare e vendicare la sconfitta subita in casa all’andata, sapendo di essere una squadra profonda, esperta e di grande talento. Lo sforzo richiesto ad ognuno di noi per arrivare alla vittoria sarà davvero importante”.

Il presidente Bulgarelli ha speso bellissime parole riguardo alla squadra durante la conferenza stampa tenuta in settimana. Che risonanza hanno avuto all’interno dello spogliatoio?
“La squadra ha appreso con grande felicità e gioia le parole del presidente, che danno merito al lavoro svolto finora e hanno infuso una grande carica per il futuro. Si respira anche una febbrile attesa, non solo in squadra, ma in tutta la città per questo grande evento televisivo (la diretta su Sky Sport, ndr.), fatto positivo per tutti, ma che investe la squadra della grande possibilità di non deludere le aspettative. I ragazzi hanno lavorato e stanno lavorando davvero bene e sono convinto che daranno tutto il possibile per far gioire anche questa volta il Pala Hilton Pharma”.

Come avevi preannunciato qualche settimana fa, nell’ultima gara contro Matera Castelli ha dato prova di essersi ripreso dal punto di vista offensivo. Pensi che questo fatto lo abbia sbloccato completamente oppure possiamo aspettarci qualcosa di più da lui?
“Riccardo, come del resto tutti giocatori della squadra, lavora tutti i giorni in modo serio e professionale, per il bene del gruppo. A Matera ci sono state buone occasioni e lui si è fatto trovare pronto. Mi aspetto che in altre partite possa toccare a qualcun altro essere al suo posto e sono sicuro che si farà trovare altrettanto pronto. La pericolosità diffusa deve essere un’arma fondamentale per noi, non possiamo contare solamente su un paio di giocatori”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0