Verso Carrara senza Nava e Gentile. Semplici: Serviranno attenzione e giusta mentalità

L’obiettivo è l’ottava meraviglia biancazzurra. Vincere al “Dei Marmi” di Carrara per continuare a sognare e per dare ulteriore continuità a quel percorso di crescita intrapreso dal gruppo allenato da Leonardo Semplici. L’impresa di domenica, però, non sarà affatto facile. Non tanto per la legge dei grandi numeri, che si sa, a volte fa brutti scherzi, ma quanto per l’avversario. La Carrarese. Una squadra decisamente non in salute (3 sconfitte nelle ultime 3 partite con ben 8 gol subiti) ma che lotterà con il coltello tra i denti fino all’ultimo dei tre fischi finali per muovere una classifica che li vede con sole due lughezze di margine dalla zona play out. Il punto sulla situazione, a circa quarantotto ore dal fischio d’inizio, l’ha fatto il tecnico spallino Leonardo Semplici, nella tradizionale conferenza stampa di presentazione al match:” La SPAL sta bene, i ragazzi questa settimana hanno lavorato molto e nel modo giusto. L’attenzione generale sembra essere buona per questo sono contento. Domenica incrontreremo una squadra che vorrà fare punti dopo aver perso le ultime partite per cui ci aspetterà una partita difficile. Già all’andata ci misero in difficoltà. Noi, è vero, non siamo più quelli dell’andata, dobbiamo continuare a giocare in maniera aperta con la mentalità giusta”.

allenamento stadio SMALL

Veniamo alle notizie dal campo: oggi Rovini e Nava si sono allenati a parte. Come ovvierà mister Semplici a queste situazioni? “Nava e Gentile non recuperano. Anche Fioretti sarà out. Vedremo se Rovini sarà convocabile domani. Sulla formazione in linea di massima penso che darò continuità a quelli che hanno giocato nelle ultime partite. Tutti quelli che ho a disposizione, nell’ultimo periodo, mi danno garanzie”. Si va quindi verso un undici composto con Menegatti in porta, sugli esterni Lazzari e Di Quinzio, con Gasparetto, Cottafava e Silvestri a completare il reparto arretrato. La linea mediana, secondo le ultime indicazioni di campo, dovrebbe vedere Capece, Togni e Bellemo titolari, con Filippini pronto a subentrare. Davanti i fantastici due: Finotto e Zigoni. Ma che partita si aspetta Semplici? “Sarà una gara dura, dove probabilmente noi saremo chiamati a fare maggiormente il gioco, con loro che proveranno a colpirci in contropiede o su palla inattiva. Per questo la SPAL dovrà stare sempre molto attenta. La Carrarese, inoltre, ha buone individualità sopratutto in fase offensiva, hanno il piccolo favore di giocare sul campo sintetico, ma penso che per noi questo non sarà assolutamente un problema”.

I giochi per i play off sono ancora aperti, ma l’allenatore toscano vuole pensare solo alla sua SPAL:”La classifica? Non guardiamo a Reggio Emilia, se è questo che intendete. Rimaniamo concentrati su Carrara perché il discorso play off non dipende da noi. La Reggiana ha un margine importante e se sbaglieranno noi dovremmo essere bravi a farci trovare lì”. Curiosità di giornata: nessuna delle principali agenzie di scommesse sportive ha quotato la partita di domenica. Sintomo di una vittoria agevole per la SPAL? “Me lo auguro, – dice Semplici ridendo -sinceramente queste cose non mi interessano e non le capisco. Non me ne intendo, non ho mai giocato neanche al Totocalcio neanche da bambino, figuriamoci”.

Infine una battuta sul fresco rinnovo di contratto per un’altra stagione: “Sono molto felice di proseguire il rapporto con questa società. Ma adesso la mia testa è sul campo e sulla trasferta di Carrara”. Al seguito della SPAL ci saranno sicuramente tanti tifosi estensi, che nonostante la fine del gemellaggio, mantengono un rapporto di rispetto e amicizia con la tifoseria carrarina.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0