Si inizia a pensare alle amichevoli, almeno tre uscite prima del debutto in Coppa Italia

Le date certe attorno a cui ruota l’estate biancazzurra sono al momento tre. 13 luglio, giorno del raduno in via Copparo; 14 luglio, giorno della partenza per il ritiro di Camporosso e 2 agosto, giorno del debutto nel primo turno dell’edizione 2015-2016 della Tim Cup (un tempo conosciuta come Coppa Italia). Considerata la vicinanza del primo impegno ufficiale della stagione, la SPAL sta già lavorando per fissare le amichevoli del mese di luglio. Al momento di ufficiale c’è nulla, ma pare che la squadra di mister Semplici sia destinata a scendere in campo almeno tre volte prima di debuttare in Coppa. La prima uscita potrebbe essere fissata per venerdì 19 luglio contro una rappresentativa locale a Tarvisio, mentre per lunedì 22 luglio i biancazzurri hanno chiesto la disponibilità del Pordenone. Prima del rientro a Ferrara la SPAL vorrebbe incontrare un avversario di alto livello e in questo senso sarebbero in corso contatti con l’Udinese per un match da disputare giovedì 25 luglio. Infine il 30 luglio, a 48 ore dal debutto in Coppa Italia, la squadra di Semplici dovrebbe fare le prove generali contro un’avversaria di serie D.

Vale la pena ricordare come la gara di Coppa del 2 agosto rappresenterà per la SPAL il debutto ufficiale al Paolo Mazza. In caso di qualificazione i biancazzurri giocheranno il secondo turno in trasferta, probabilmente contro un’avversaria di serie B e in caso di ulteriore avanzamento avrebbero la possibilità di essere ospiti di un club di serie A nel terzo turno.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0