Meno dieci all’apertura ufficiale del mercato: il punto della situazione in casa biancazzurra

Dieci giorni separano le squadre professionistiche dall’apertura ufficiale del calciomercato: dal primo di luglio si potrà infatti procedere con i tesseramenti per la nuova stagione e annunciare ufficialmente tutti gli affari già messi in cantiere nell’ultimo mese. Già, perché giugno, per le squadre prive di altre preoccupazioni (es.: l’iscrizione), è servito per piazzare già qualche colpo e dare forma alla squadra del futuro. La SPAL è tra queste, tanto da essersi già assicurata l’arrivo di tre volti nuovi, quattro se si vuole contare il promesso sposo Cellini.

Ecco di seguito l’attuale organico a disposizione di mister Semplici.

PORTIERI: Branduani (nuovo, 1989); Ranieri (confermato, 1996).
DIFENSORI: Cottafava (conf., 1977); Gasparetto (conf., 1988); Giani (conf., 1986); Silvestri (conf., 1991).
CENTROCAMPISTI: Beghetto (nuovo, 1994); Bellemo (conf., 1995), Castagnetti (1989, nuovo), Di Quinzio (conf., 1989); Gentile (conf., 1985); Lazzari (conf., 1993); Rosina (conf., 1995).
ATTACCANTI: Finotto (conf., 1992); Germinale (fine prestito, 1987).

Ovviamente sono tante le operazioni ancora da imbastire. Ma già si intravede l’ossatura della SPAL 2015-2016: Branduani in porta, terzetto difensivo con Gasparetto, Cottafava e Silvestri, Lazzari e un mister X sulle corsie laterali, mediana composta da Gentile, Castagnetti e Di Quinzio, reparto avanzato con un numero 9 (Zigoni?) e uno tra Finotto e Cellini. Se si escludono le due caselle ancora incerte, la ricerca riguarda una manciata di alternative valide e rincalzi.

Alla prima categoria dovrà per forza di cose appartenere un portiere nato dopo il 1994 visto che Ranieri andrà a giocare in prestito. Vagnati sta seguendo tanti ragazzi che gravitano in orbita di club di serie A, ma per il momento la situazione appare in stallo. Anche per la difesa servirà un “under” da affiancare al quartetto di giocatori più esperti.

Per la fascia sinistra, uno dei posti da titolare ancora da definire, le ipotesi fioccano di giorno in giorno: il ritorno di Sereni, visti gli ottimi rapporti con Semplici, sembrava la soluzione più logica, ma pare non se ne farà nulla. Quello di Nava non è così improbabile, anche se il giocatore ha estimatori in serie B, ma si valutano anche altri profili. L’ultima indiscrezione in ordine di tempo riguarda Varutti, classe 1990 reduce dalla vittoria in serie D col Siena. Dovrà arrivare anche un esterno destro in grado di sostituire Lazzari: Venuti della Fiorentina sembrava il giocatore ideale, ma il Pescara ha fatto sapere di volerlo riscattare.

A centrocampo almeno una casella rimarrà vuota fino ad agosto per approfittare di eventuali affari last-minute, mentre sul breve periodo non è da escludere l’arrivo di un paio di elementi “under” in grado di far rifiatare Gentile e Di Quinzio in caso di necessità. Davanti tiene banco la situazione di Zigoni, ormai nota: se entro la prima decade di luglio l’attaccante sarà ancora senza corteggiatori in B, prenderà la strada di Ferrara. In uscita andrà risolta la questione-Germinale: l’Alessandria ha fatto sapere che non riscatterà il giocatore, Vagnati dovrà trovargli una sistemazione, a meno che Semplici non cambi improvvisamente idea e non decida di farlo rientrare nei suoi piani.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0