Ceccaroni dietro l’angolo, Zigoni all’orizzonte: il punto sulla situazione in casa biancazzurra

Manca meno di una settimana alla partenza della SPAL per il ritiro di Camporosso in Valcanale e a meno che il ds Vagnati piazzi colpi in serie da qui al weekend, pare proprio che la squadra di Semplici sia destinata a intraprendere il viaggio verso il Friuli con diverse caselle ancora da sistemare, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo.

Difesa e attacco dovrebbero essere ormai a posto: per il reparto arretrato dovrebbe essere questione di giorni per l’arrivo di Pietro Ceccaroni dallo Spezia, mentre in avanti si avvicina sempre di più la conferma di Gianmarco Zigoni. Nel primo caso si tratterebbe di un prestito dal club ligure: Ceccaroni, vent’anni da compiere il prossimo dicembre, è un centrale mancino di notevole stazza fisica (è alto 188 centimetri) che in questa stagione ha ben figurato nella Primavera bianconera allenata da Fabio Gallo. Proprio le referenze del tecnico potrebbero essere state decisive nell’indirizzare il giocatore verso la SPAL, visto che Gallo è stato allenatore della Giacomense dal giugno al dicembre 2012.
Nel caso di Zigoni la questione è molto semplice: il giocatore si sta godendo gli ultimi giorni di ferie e se entro il fine settimana il Milan non riceverà una qualche richiesta dalla serie B, farà la valigia e si dirigerà verso Ferrara. Visto che allo stato attuale non risultano esserci interessamenti concreti (quello della Salernitana è stato smentito) le probabilità che questo accada salgono di giorno in giorno.

Una volta sistemate queste due operazioni sul tavolo di Vagnati rimarranno diverse pratiche. Quelle relative agli esterni di centrocampo (le alternative a Lazzari e Beghetto), alle mezzali e al secondo portiere. Almeno un paio di questi dovranno essere necessariamente “under” (nati dopo il 1 gennaio 1994). Per quanto riguarda la linea mediana nelle ultime ore sembrava aver ripreso quota l’ipotesi di una conferma di Andrea Landi dopo la scadenza del suo precedente contratto con la SPAL. Al momento però non risultano esserci passi avanti significativi in questo senso. Nel frattempo un possibile obiettivo – Carotti, ex Pavia – si è accasato alla Maceratese, mentre Loviso – indicato fino a un mese fa come obiettivo per il ruolo di regista – ha scelto l’Alessandria firmando un contratto biennale. Un altro nome accostato alla SPAL nelle scorse settimane, per il ruolo di dodicesimo, è quello di Alessandro Bacci, portiere classe 1995 di proprietà della Fiorentina. Come nel caso di Bertozzi, il suo destino sarà lontano da Ferrara: pare infatti molto vicino al Pisa.

I GIOCATORI ATTUALMENTE SOTTO CONTRATTO:

PORTIERI
: Branduani (nuovo, 1989); Ranieri (confermato, 1996).
DIFENSORI: Cottafava (conf., 1977); Gasparetto (conf., 1988); Giani (conf., 1986); Silvestri (conf., 1991).
CENTROCAMPISTI: Beghetto (nuovo, 1994); Bellemo (conf., 1995), Castagnetti (1989, nuovo), Di Quinzio (conf., 1989); Gentile (conf., 1985); Lazzari (conf., 1993); Rosina (conf., 1995).
ATTACCANTI: Cellini (nuovo, 1981); Finotto (conf., 1992); Germinale (fine prestito, 1987), Posocco (in prova, 1996).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0