Ora per i biancazzurri c’è l’incognita del girone: al momento prende corpo l’ipotesi A

Ora che il mercato è alle battute finale e il precampionato è agli sgoccioli, l’attenzione di tifosi e addetti ai lavori è totalmente rivolta ai gironi. In una situazione normale dovrebbero essere già noti, ma le rogne del calcio di casa nostra stanno costringendo la Lega Pro a varare una composizione last-minute che per il momento sta lasciando tutti col fiato sospeso. O meglio: sta lasciando col fiato sospeso i tifosi delle squadre… di confine, ignare della loro sorte. Vogliamo provare a fare il punto, in base a ciò che sappiamo finora.

COSA SAPPIAMO
* Che verranno composti tre gironi da 18 squadre ciascuno.
* Che verrà riproposta anche quest’anno la divisione “orizzontale”: girone A per il nord, girone B per il centro, girone C per il sud.
* Che non ci saranno Brescia (riammessa in B), Virtus Entella (riammessa in B), Ascoli (ripescato in B), Savona (retrocesso in D) e Teramo (retrocesso in D).
* Che Forlì e Gubbio verranno riammesse in Lega Pro, mentre Albinoleffe e Pordenone sono già state ripescate.
* Che la Torres ha chiesto di essere inserita nel girone B.
* Che le due Lupe (Roma e Castelli Romani) non saranno separate.

COSA NON SAPPIAMO
* Se il blocco delle squadre toscane rimarrà intatto.
* Se la richiesta della Torres verrà effettivamente accolta.
* Chi sarà la 54^ partecipante: in corsa ci sono Monopoli (favorito), Taranto e Sambenedettese.

Alla luce di tutto ciò, ecco un’ipotesi su mappa interattiva basata su una logica strettamente geografica:

GIRONE A: Albinoleffe, Alessandria, Bassano, Cittadella, Cremonese, Cuneo, Feralpi Salò, Giana Erminio, Lumezzane, Mantova, Padova, Pavia, Pordenone, Pro Piacenza, Reggiana, Renate, SPAL, Sudtirol.

GIRONE B: Ancona, Arezzo, Carrarese, Forlì, Gubbio, Lucchese, Lupa Castelli Romani, Lupa Roma, Maceratese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Rimini, Santarcangelo, Siena, Torres, Tuttocuoio.

GIRONE C: Akragas, Benevento, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Foggia, Ischia Isolaverde, Juve Stabia, L’Aquila, Lecce, Martina Franca, Matera, Melfi, Monopoli, Paganese, Vigor Lamezia.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0