Colombarini elogia il collettivo, Perrone non ci sta: Sconfitta immeritata

Al termine della vittoria della SPAL contro L’Aquila abbiamo raccolto le impressioni di alcuni degli ospiti della sala stampa del Paolo Mazza: Simone Colombarini, Alessandro De Vitis, Marcello Cottafava e l’allenatore abruzzese Carlo Perrone.

SIMONE COLOMBARINI
“E’ stata una partita sofferta, abbiamo portato a casa tre punti importanti contro una squadra che, dopo aver trovato il pareggio, è stato evidente che fosse appagata così. Il dinamismo di Sandomenico ci ha messo un po’ in difficoltà, ma la mossa del mister di giocare con tre punte si è rivelata quella vincente, tanto che alla prima indecisione della difesa ospite abbiamo trovato il gol della vittoria. Sono molto contento anche per i ragazzi che sono entrati dalla panchina che si sono fatti trovare pronti entrando in momenti difficili della partita. Questa è la nostra forza: una rosa ampia fatta di ragazzi capaci di cambiare le sorti della partita in ogni momento. Una parola speciale la vorrei spendere per Zigoni, che nonostante abbia fatto una partita apparentemente nell’ombra in realtà ha fatto un grande lavoro, lottando su ogni pallone: è stato veramente determinante in entrambi i gol. Il pubblico? Siamo contenti, soprattutto se saranno questi i risultati l’entusiasmo non potrà che aumentare”.

ALESSANDRO DE VITIS
“Siamo molto contenti, le cose stanno andando oltre le nostre più rosee previsioni. Vogliamo battere il ferro finché è caldo, con l’obiettivo di mettere più punti in classifica che sicuramente ci faranno comodo quando saremo a fine campionato. A livello di qualità penso che L’Aquila sia la squadra più attrezzata di quelle che abbiamo trovato fino ad ora, con il loro giro palla ci hanno messo in difficoltà. Siamo stati cinici e penso che questa sia la nostra vera forza. Ora mettiamo nel mirino il Prato, speriamo di dare continuità ai risultati anche in terra toscana”.

MARCELLO COTTAFAVA
“Ci siamo complicati la vita da soli in una partita stradominata nel primo tempo. Poi dopo la rete del pareggio siamo stati bravi senza frenesia a trovare anche il gol della vittoria. Loro si chiudevano dietro la linea della palla quindi non è stato facile, quindi direi vittoria meritata. Gol subìto evitabile? Può essere, come tutti i gol subiti. Al di là di questo penso che ci siano stati dieci minuti iniziali della ripresa in cui siamo andati in difficoltà, su questo dovremmo lavorare”.

CARLO PERRONE
“E’ stata una buona partita, equilibrata, decisa da un episodio. Abbiamo tenuto bene il campo contro una formazione attrezzata, ma che a mio parere non ha meritato di vincere. Purtroppo nel calcio chi sbaglia di meno vince e oggi è accaduto proprio questo. La seconda disattenzione che ci è costata il gol? Il nostro difensore ha calciato debolmente, forse con la complicità dell’erba un po’ troppo alta del campo. Devo fare i complimenti ai miei, penso che siamo sulla strada giusta, certo che tre sconfitte di seguito sono pesanti, ma obiettivamente in nessuna di queste meritavamo di uscire dal campo con zero punti”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0