Prosegue la risalita di mister Allegri, Cacia segna anche ad Ascoli, bene Arma e De Cenco

E’ stato un fine settimana ricco di reti per gli ex spallini impegnati sui campi di serie A, B e Lega Pro. Se in serie A continua la risalita della Juventus di mister Allegri che batte 3-1 il Bologna, in serie B va a segno Cacia nell’Ascoli che vince 4-0 a Como. Paro entra nel secondo tempo nel Crotone che batte 4-0 la Salernitana. Aldrovandi in campo nel finale nel Modena che pareggia 2-2 a Brescia. Panca per Manfredini. Non c’è Menegatti in panchina nel Cesena che batte 1-0 il Livorno. Castiglia titolare nella Pro Vercelli che perde 1-0 a Chiavari contro l’Entella.

In Lega Pro va a segno De Cenco nel Pordenone che batte 4-1 a domicilio la Pro Patria: titolare Cosner e in panchina Filippini nei friulani. A segno anche Arma nella Reggiana che vince 2-0 a Mantova, nei virgiliani c’è Sereni. Nordi titolare e Marconi entrato nella ripresa nell’Alessandria che batte 2-1 l’Albinoleffe di mister Sassarini. Germinale è in panchina nel Bassano che batte 2-0 il Cuneo. Bracaletti sempre titolare nella Feralpi Salò che espugna 1-0 il campo della Cremonese. Ghiringhelli in campo nel Pavia che perde in casa contro il Cittadella. Nel girone B va a segno Fioretti nella Maceratese che batte 2-1 il Pontedera. Non c’è Rovini nella Pistoiese che vince sul campo della Lupa Roma. Capece (Arezzo) è invece costretto a stare fermo ai box per lo stop alla gara di Savona per infortunio all’arbitro. Vita e Rosseti entrano in campo nella ripresa nella Lucchese che perde in casa contro il Prato. Infine nel girone C il Benevento con Melara titolare crolla a Melfi e il Foggia di Agnelli pareggia 1-1 a Matera con il centrocampista sempre presente.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0