Reggio Emilia è ancora terra di conquista: un autogol apre le porte degli ottavi di Coppa

La SPAL sbanca il Mapei Stadium per la seconda volta nel 2015, in questa occasione grazie ad un’autorete di Castellana, e accede agli ottavi di Coppa Italia di Lega Pro. Squadra volitiva nel primo tempo, dove Beghetto e Capezzani si sono distinti tra i più attivi. Ripresa ad andamento lento, ma l’ennesimo traversone, questa volta di marca Spighi, ha trovato la deviazione vincente, per i colori biancazzurri, di Castellana.

Nella Reggiana manca l’ex Arma, però dopo la sconfitta col Cuneo e il pari con la Pro Patria Colombo non rinuncia ai titolari Angiulli, Parola, Mogos e Maltese. Per Semplici qualche grattacapo dietro e così De Vitis va al centro della difesa. Al 6’tiro-cross di Beghetto da posizione defilata con palla che sembra indirizzata all’incrocio, ma Rossini smanaccia con un colpo di reni in corner. La SPAL si dimostra intraprendente con Capezzani che manda a vuoto Maltese e scarica centralmente. Blocca Rossini. Reggiana che prova a destra, ma i traversoni sono rimandati al mittente dalla retroguardia spallina. Biancazzurri che si riportano avanti con Spighi, ma il suo diagonale è a metà tra il tiro e il cross. La SPAL ha l’occasione per sbloccare il match al 26’, quando da un piazzato velenoso di Beghetto spunta la zazzera bionda di Capezzani a prolungare la traiettoria. Rossini va col colpo di reni e allunga in corner. Attorno alla mezz’ora, la SPAL aumenta il ritmo. Al 36’ autostrada per Nolé, ma il destro termina a lato. Contini inoperoso. Poi spunto di Angiulli a sinistra, ma ci mette una pezza De Vitis che però resta a terra. Brutti pensieri per Semplici, ma poi De Vitis riprende posto al centro della difesa.

Nel secondo tempo, se possibile, il ritmo si abbassa ancora di più. Dopo una dozzina di minuti, manovra corale della Reggiana con Pesenti, Nolè e infine puntata dal limite di Angiulli, Contini blocca in due tempi. Partita che stagna in mezzo al campo. Semplici mette dentro due big come Cottafava e Mora. All’improvviso il vantaggio. Al 23’ Posocco libera al cross Spighi a destra, il numero otto effettua una rasoiata al centro dove Castellana per anticipare Zigoni in spaccata deposita la sfera alle spalle di Rossini. Timida la reazione dei locali. Da segnalare solo una gran mischia a tre minuti dal termine. La SPAL avanza agli ottavi, dove troverà il Tuttocuoio di mister Lucarelli. Ora testa al posticipo col Pisa di lunedì prossimo.

Reggiana-SPAL 0-1 (0-0)

Reggiana (3-5-2): Rossini, Castellana, Di Nicola, Angiulli (dal 20’s.t. Bartolomei), Parola, De Biasi, Mogos, Maltese, Pesenti (dal 31’s.t. Loi), Nolé, Ceccarelli (dal 39’s.t. Silenzi). A disp.: Perilli, Spanò, Frascatore, Rampi, Barilli, Vernocchi, Rocco, Siega, Giannone. All.: A. Colombo.
SPAL (3-5-2): Contini, Ceccaroni, Giani, De Vitis (dal 13’s.t. Cottafava), Bellemo, Beghetto, Posocco, Spighi, Zigoni, Capezzani (dal 19’s.t. Mora), Ferri (dal 42’s.t. Finotto).  A disp.: Branduani, Ambrosini, Castagnetti, Cellini, Di Quinzio,  Lazzari, Sorrentino. All.: L. Semplici.

Arbitro: Sig. Zanonato di Vicenza (ass.ti: Graziano e Zinzi di Padova)
MARCATORE: 23’s.t. Castellana (R, aut.)
Ammoniti: Bellemo (S), Nolé (R), Di Nicola (R)
Note: serata umida, lieve foschia, terreno in ottime condizioni. Spett.: 729 (35 i sostenitori spallini). Angoli: 4-5. Rec.: 1’p.t., 4’s.t.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0