La vittoria a Reggio Emilia non basta: Modena vince e interrompe il sogno granata

Il sogno playoff della Niagara è sfumato ieri sera, nonostante i festeggiamenti per una vittoria netta e meritata. I granata hanno colto la vittoria contro la OSGB United Service Reggio Emilia in soli tre set, ma dagli altri campi non sono arrivate le notizie giuste. Modena ha vinto nettamente a Conselice, mettendo in cassaforte la qualificazione come terza squadra del girone ai playoff. Spoleto, già promossa da una settimana, non ha lasciato scampo a Grosseto ed ha vinto 3-1, lasciando gli avversari a pari punti con Modena, ma con due vittorie in meno. Massa ha perso al tie-break contro Santa Croce sull’Arno ed ha guadagnato un solo punto, portandosi a meno tre da Grosseto ed accendendo un cero per poter sperare ancora nell’ingresso ai play off.

A conti fatti, il match della Niagara contro Campagnola Emilia non è stato particolarmente complicato. Formazione quasi regolare, con l’eccezione di Alberto Baldazzi titolare al posto di Alberto Bortolato. Nella prima fase del primo set la Niagara parte leggermente in svantaggio: il time out tecnico arrivo sull’8-6 per i padroni di casa. Coach Martinelli chiede aiuto in seconda linea a Matteo Trimurti, inserito al posto di Baldazzi. Anche il doppio cambio Drago-Ballestrazzi e Govoni-Bortolato funziona: la Niagara sul secondo time out tecnico è avanti di quattro punti e può procedere verso la vittoria sul 19-25.

Secondo set sulla falsariga del primo. La OSGB parte bene, ma Ferrara recupera e si riporta in vantaggio. Niente cambi particolari per coach Martinelli, che si fida dei suoi e fa bene. La sirena dello stop tecnico suon sul 16-14, ma i granata non si accontentano e continuano ad allungare. Il set termina 18-25.

Terzo set decisamente più equilibrato: Campagnola Emilia ancora una volta si porta avanti sull’inizio del set, ma la Niagara la tallona con l’intenzione di mettere la freccia e superare. Il sorpasso arriva sulla seconda metà del set e nonostante la fiera resistenza degli avversari, i granata vanno a chiudere anche il terzo set con un punteggio di 23-25.

Doveva essere una annata senza infamia né lode: ben presto invece è diventata una speranza più che viva di raggiungere la lotta per la Serie A2. Ora, ad una sola giornata dalla fine, il sogno Niagara è finito ma in casa granata si va comunque avanti col sorriso.

OSGB United Service Reggio Emilia-Niagara 4 Torri Volley Ferrara 0-3

Tabellino: Drago 19, Baldazzi 6, Fontana 9, Govoni 2, Boscolo 8, Bernard 1, Di Renzo (L).

POST PARTITA
Nelle parole di coach Martinelli non c’è traccia di amarezza: il tecnico non può che essere contento del lavoro fatto con i ragazzi. “Abbiamo vinto bene, giocando una buona partita, però a Modena è finita 3-0 e siamo matematicamente fuori. Dobbiamo essere contenti del campionato che abbiamo fatto: anche se il sogno è sfumato, mantenerlo vivo fino alla penultima giornata di campionato è stato bello. Adesso dobbiamo chiudere bene davanti ai nostri tifosi, per lasciare un ultimo ricordo di una annata molto buona”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0