Mercoledì la presentazione della campagna abbonamenti, ma circolano già i prezzi

Col raduno della squadra ormai dietro l’angolo (giovedì 14 luglio), la voglia di SPAL dei tifosi non può che essere crescente. Per cui non sorprende che sul tema della campagna abbonamenti si sia creato una sorta di effetto pentola a pressione che oggi ha provocato un notevole… spiffero. Nelle prime ore del pomeriggio di venerdì è infatti iniziata a circolare un’immagine – presumibilmente proveniente da una brochure promozionale – che reca i (presunti) prezzi degli abbonamenti per la stagione 2016/2017.

Immagine che, pur priva di tante importanti informazioni di contesto (come ad esempio il prezzo dei singoli biglietti o i beneficiari delle riduzioni) ovviamente ha scatenato un dibattito molto ampio sui social network, tanto da indurre la stessa SPAL ad intervenire ufficialmente sulla materia ed a comunicare la data di presentazione della stessa campagna abbonamenti:

La società Spal 2013 comunica che le notizie relative ai prezzi degli abbonamenti per la stagione sportiva 2016/17 che in queste ore stanno circolando sul web non provengono dalla società e pertanto, non essendo documenti ufficiali, non sono da prendere in considerazione. La campagna abbonamenti, con l’illustrazione dei relativi prezzi, oltre all’indicazione dei prezzi dei singoli biglietti, verrà presentata mercoledì 13 luglio alle ore 12.30 presso il Municipio di Ferrara. La società Spal 2013 si riserva di prendere gli opportuni provvedimenti nei confronti di coloro che diffondono notizie non autorizzate spacciandole per ufficiali“.

Insomma, se ne saprà di più mercoledì. Stando alle indiscrezioni più recenti, la campagna abbonamenti dovrebbe prendere il via ufficialmente lunedì 18 luglio, con la sottoscrizione dei tagliandi presso la nuova sede dello SPAL Store in centro storico, vista l’indisponibilità dei locali dello stadio Paolo Mazza.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0