Tanti arrivi, tante partenze: sul fronte Primavera e squadre Under si lavora freneticamente

La lunga estate del calciomercato e dell’avvicinamento al campionato di serie B scalda i cuori di tifosi e staff della prima squadra. La (benedetta, più che maledetta) Primavera è il tormentone in cima alla hit degli appuntamenti in agenda per il responsabile del settore giovanile Ruggero Ludergnani.
“Siamo più che mai nel vivo delle operazioni – afferma il giovane dirigente. Lavoriamo a 360 gradi per farci trovare pronti. La Serie B ha aperto un nuovo mondo per la prima squadra, ma anche per il vivaio è tutta un’altra storia. Praticamente dopo le finali nazionali degli Allievi non ci siamo mai fermati e non ci fermeremo ancora per molto tempo, ci sono troppe cose da fare”.

LA PRIMAVERA STA ARRIVANDO- L’organico della Primavera da mettere a disposizione dell’ex tecnico del Romagna Centro Roberto Rossi è il primo nodo da sciogliere, ma a ruota seguono l’U17, U16 e U15, oltre agli ex Berretti da mandare in prestito a far esperienza. “Dalla Primavera all’Under 15 arriveranno oltre trenta ragazzi nuovi. Non è facile allestire tutto in poco tempo. Ci sono budget e dinamiche che non sono alla nostra portata, ma dalla nostra abbiamo le idee e anche la soddisfazione di poter parlare con squadre come Juventus, Fiorentina, Inter e ragazzi che hanno esperienze in questi grandi club che vedono nella SPAL un’importante opportunità di crescita”. L’obiettivo è ben figurare, togliersi qualche soddisfazione e magari centrare le finali con qualche formazione, risultato ottenuto negli ultimi anni dalla Berretti e dagli Allievi Nazionali. “Ma il progetto resta quello di portare dei ragazzi in prima squadra e tra quelli che arriveranno ce ne sono di interessanti e futuribili, poi dobbiamo valutarne la crescita”. La Primavera si ritroverà il 22 luglio a Ferrara, poi partirà per il ritiro di Tarvisio che terminerà il 31 luglio. “E’ la prima formazione a partire. In ritiro andrà il blocco degli ex Allievi più qualche 1998 della Berretti. Qualche ragazzo da società dilettantistiche (anche quest’anno potrebbe arrivare qualche protagonista del Torneo delle Regioni) e da società professionistiche. Con quest’ultime però occorrerà aspettare agosto, perché adesso ci sono dei ragazzi che magari sono destinati ad andar via, ma partiranno con le Primavera di appartenenza in quanto altri saranno aggregati alle prime squadre, perché molti giocatori sono impegnati tra Europei e altre manifestazioni internazionali”.

LA SPAL AL CENTRO- Sul piano logistico, il Centro di via Copparo, sarà il punto di riferimento del mondo biancazzurro. Sui nuovi campi in sintetico con illuminazione si disputeranno gli incontri delle formazioni giovanili. Altre giovani leve biancazzurre utilizzeranno il campo di Francolino: “Inoltre, una ventina di ragazzi dell’U15 e l’U17 sarà ospite della Casa Senza Frontiere, mentre circa una decina di giocatori della Primavera andrà al Doro dove sono gli appartamenti dei giocatori della prima squadra. Uno sforzo importante della società” rimarca Ludergnani.

CHI VIENE… – Dunque via al calciomercato anche per i giovani. In entrata, c’è ancora riserbo sui nomi dei club professionistici e della Serie D, Rossi potrebbe aver individuato qualche elemento interessante in Romagna e tra le avversarie affrontate nel girone più difficile della D. Uno dei due 1997 in rosa sarà il terzino destro brasiliano Gabriel “Speto” Strefezza (ci sono più video in rete con le sue giocate), ex Corinthians, dal novembre dello scorso anno in Italia. Dopo aver provato senza successo con Palermo, Lazio e Vicenza, la SPAL sembra intenzionata a lanciare in Europa l’assistito di Nilson Moura (agente dell’ex Milan Alexandre Pato e di La Gumina, accostato ai biancazzurri). Della Berretti resteranno: il portiere Ngagne Thiam, poi Boccafoglia, Mauli, Bevilacqua e Maghini. Dagli Allievi Nazionali: i portieri Seri e Balboni, poi Alfano, Scarparo, Anostini, Sarto, Ubaldi, Boreggio. Tra i 2002 potrebbe arrivare l’esterno calabrese Ficara.

…E CHI VA (O MAGARI RESTA)- Sorrentino e Bulevardi tornano al Sassuolo, Rosetti all’Imolese, Pelacani al Modena per fine prestito. Da valutare le situazioni di Curci, Ambrosini, Panatti e Seveso. In serie D vanno in prestito: Rigon (Vigontina San Paolo), Dalla Vedova (Careni Pievigina), Farina (Virtus Castelfranco) e Miotto (Delta Rovigo), assieme ad Ubaldi l’unico del settore giovanile ad aver esordito in campionato in prima squadra.

COSA RESTERà GIOCATORI IN PRESTITO?- Nella scorsa stagione, la Spal ha mandato in prestito tra serie D ed Eccellenza quattordici ragazzi. Quanti di questi rivedremo in biancazzurro? Al momento solo il centrocampista Concas (23 presenze al Tamai e una dozzina di assist, nonostante un infortunio nella parte centrale del torneo) e il terzino Nava (promosso in D con l’Adriese). Sul primo c’è da definire la nuova collocazione, mentre Nava resterà ad Adria. Da decidere il destino di Scarpi, prima parte di stagione limitata da un infortunio in D con il Legnago, poi grande protagonista della promozione in D con l’Adriese. Lasciano la SPAL l’ex capitano della Berretti Laquaglia (25 presenze al Mezzolara non gli valgono la conferma in categoria. Ripartirà dalla Promozione con il Santa Maria Codifiume), il centrocampista Atzori, autore di un gol in Coppa Italia Lega Pro con la maglia della SPAL (29 apparizioni al Ravenna, dove rimarrà), i portieri Macario (OltrepoVoghera) e Ranieri (Foligno) e il terzino Milan (Fezzanese). Pierfederici (21 presenze al San Marino) non ha convinto Vagnati. Partiranno anche i vari Berto, Merighi, Braghiroli, De Martino, Baldon, lo scorso anno in prestito in Eccellenza. La prima generazione dei giovani post serie D è andata. Si attende con fiducia la prossima.

VALZER DELLE PANCHINE- Anche sulle panchine del settore giovanile ci saranno novità. Detto già di Roberto Rossi alla guida della Primavera, si attende solo l’ufficialità per Marcello Cottafava sulla panchina dell’U17. Un “professore”, invece, per l’U16: è Andrea Cristi, lo scorso anno tecnico di Giovanissimi e Esordienti a Forlì, ma l’allenatore Uefa A, classe 1962, vanta un’esperienza di tredici anni nel settore giovanile del Bologna e due anni in quello del Brescia dove è stato anche collaboratore tecnico della prima squadra. E’ docente presso la Facoltà di Scienze Motorie di Bologna in teoria e didattica dei giochi di squadra. Mister Matteo Rossi, dopo le finali con gli Allievi, guiderà l’Under 15. In uscita c’è invece da registrare l’addio di una vera e propria leggenda come Luigi Pasetti: l’ex difensore della SPAL di Paolo Mazza ha accettato la corte del Bologna e si occuperà dei classe 2004 rossoblu.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0