Tre in casa nelle prime cinque, Mattioli e Vagnati carichi: Aspettiamo il pubblico

I tre turni casalinghi nelle prime cinque giornate, con le supersfide con Vicenza e Verona, non sono sfuggiti al presidente Mattioli e al direttore Vagnati. Il presidente appare sereno nel suo commento a caldo: “Non sono preoccupato. Abbiamo tre partite in casa su cinque all’avvio. Sappiamo che sarà un campionato difficile. Sentivo che c’era subito una trasferta al Sud. Pensavo Bari o Salerno. Partiremo da Benevento. Poi Vicenza e Verona in casa saranno un bel banco di prova per la nostra tifoseria. Si esalteranno. Speriamo di essere pronti con i lavori. Non siamo stati nominati durante la presentazione? È normale, non ci conoscono. Quando arrivi i un mondo nuovo può capitare. Sapremo farci conoscere a suonare di prestazioni”.

I turni casalinghi, più che le avversarie, sembrano essere in cima ai pensieri del direttore Vagnati: “Ho già mandato un messaggio all’assessore Merli. Dovremo essere pronti perché le sfide con Vicenza e Verona saranno il battesimo del fuoco per il nuovo Mazza. Abbiamo bisogno del nostro pubblico. C’è un equilibrio altissimo in questo campionato, la lettura del calendario lo conferma. I tifosi possono dare la spinta decisiva, dobbiamo averli accanto. La società ha fatto tanto per potenziare la famiglia SPAL, ora serve l’aiuto di città e tifosi. Il Benevento? Neopromossa sì, ma con un budget importante. Capodanno a Bari? Sarà una di quelle partite dove già so che mi incazzerò, perché la sosta può distrarre, per fortuna in questo caso c’è il Bari, una partita importante con una squadra blasonata“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0