Prevendita per Cagliari-SPAL: settore ospiti a partire da 5 Euro, serve la TDT per gli emiliani

Lunedì sera al Sant’Elia non ci saranno i mille di Forlì, ma la SPAL non sarà comunque sola. Tra i tifosi che già sono in Sardegna per le ferie ed i coraggiosi che si stanno organizzando per raggiungerla, è prevista almeno una piccola rappresentanza biancazzurra nel settore ospiti.

Per chi deve ancora organizzarsi, di seguito ci sono le informazioni sui 473 biglietti disponibili: il costo è di 5 Euro, a cui vanno aggiunti i diritti di prevendita.

La vendita dei tagliandi è già attiva nel circuito di prevendita e nelle ricevitorie Listicket presenti nel territorio:

* Tabaccheria L’Acciarino, via Giuseppe Giusti 4 – Ferrara
* Tabaccheria Al Doro di Rizzieri Guido, via Padova 7 – Ferrara

Per acquistare i biglietti, i residenti nella Regione Emilia Romagna, dovranno essere muniti della Tessera del Tifoso. Il Cagliari Calcio NON aderisce al programma “Porta un amico allo stadio”. Si ricorda che la vendita dei titoli d’ingresso terminerà alle ore 19 di domenica 14 agosto. Nel giorno della partita i botteghini NON venderanno biglietti per il settore ospiti, mentre saranno disponibili quelli degli altri settori.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0