Tutti di nuovo sul parquet, parte ufficialmente la stagione della Bondi di coach Trullo

Con il raduno di mercoledì al Pala HiltonPharma è iniziata ufficialmente la stagione 2016/2017 della Bondi e, nonostante i tanti anni passati sulle panchine in giro per mezza Italia, coach Tony Trullo non nasconde l’emozione: “Sono sincero, il fatto di essere tornato ad allenare a Ferrara e di iniziare qui una nuova avventura mi dà un certa suggestione. Spero vada tutto per il meglio. Per il momento non posso assolutamente lamentarmi perché lo staff tecnico e la società sono riusciti a lavorare in perfetta sintonia, sono soddisfatto di quello che è stato fatto fino adesso. Sarà poi il campo a dare il verdetto definitivo. Manca un tassello, la guardia USA, poi il roster può considerarsi completo”.

Ecco, a proposito, ci sono novità per quanto riguarda l’esterno americano? “Stiamo valutando diversi profili ma continuo a ripetere che non ci dev’essere fretta e non dobbiamo farci prendere dall’ansia di dover acquistare a tutti i costi. Tenendo sempre ben in mente qual è il nostro budget, dobbiamo cercare di far sposare la nostra causa ad un giocatore che il più possibile si avvicini alla nostra idea di gioco e alla filosofia di pallacanestro che abbiamo in mente. Non so se ci riusciremo al cento per cento, ma proveremo in tutti modi a farlo. Ci sono giocatori che ancora adesso chiedono tanti soldi, siamo alla finestra in attesa del momento in cui decideranno di abbassare le loro richieste per sferrare l’attacco decisivo”.

Per quanto riguarda i giocatori italiani, invece, l’allenatore abruzzese può ritenersi più che soddisfatto. “Siamo riusciti a portare a Ferrara quelli che volevo. Pellegrino l’ho definito una scommessa, ma sono sicuro che possa fare bene in A2 dopo averlo visto giocare a Barcellona Pozzo di Gotto, anche se lì ha fatto solamente due mesi. Non è ancora esploso, ma sono convito che possa migliorare e fare passi da gigante: di potenziale ne ha eccome, non a caso giocava a Sassari in serie A (dove ha potuto assaggiare l’Eurolega, debutto europeo in casa del CSKA Mosca). Sulla carta è il centro titolare, con Soloperto pronto a dargli man forte dalla panchina con la sua esperienza. Per quanto riguarda Mastellari, dopo averlo inseguito a lungo gli negli anni finalmente sono riuscito a prenderlo. Sono contento di averlo portarlo a Ferrara perché può ricoprire più ruoli: gioca da 2 o da 3 indifferentemente e oltre a essere uno specialista nel tiro da tre punti difende con grinta. Cortese e Moreno li conoscevo già e su di loro punto molto. Spero di rispolverare anche il vecchio Riccardo, quello che batteva il suo uomo sistematicamente nell’1vs1. Yankiel, invece, è il mio scudiero e al tempo stesso il mio jolly: può giocare tranquillamente in tutti i ruoli esterni, e all’occorrenza pure da 4”.

La squadra svolgerà tre giorni di test fisici per iniziare a lavorare da lunedì su schemi e movimenti. La prima amichevole è in programma per il 31 agosto a Poggio Rusco contro Mantova. Poi altri test di livello contro Casalpusterlengo (3 settembre), Imola (10 e 21 settembre), Treviso (14 settembre) e Tortona (17 settembre), prima della prova generale nel torneo di Cento contro i padroni di casa, Imola e Ravenna. Il debutto ufficiale di campionato è in programma il 2 ottobre a Forlì.

Ecco l’elenco, in ordine numerico, dei giocatori inseriti nel roster della Bondi:
#0 Mattia Soloperto / #7 Francesco Pellegrino / #8 Martino Mastellari / #9 Francesco Ardizzoni / #10 Riccardo Zani / #11 Nicola Mastrangelo / #13 Riccardo Cortese / #21 Laurence Bowers / #24 Yankiel Moreno / #39 Matias Ibarra.

I ragazzi aggregati, provenienti dalla VIS2008 e dalla 4Torri sono: Francesco Ardizzoni, Federico Vivarelli, Andrea Caridi, Francesco Bianchi, Riccardo Grazzi.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0