Il punto in trasferta soddisfa Semplici, mentre Aglietti punzecchia la SPAL: Ha fatto un solo tiro

Semplici corrucciato

A caldo, nella sala stampa del “Del Duca”, mister Leonardo Semplici commenta così il pareggio per 1-1 con cui la SPAL torna a casa da Ascoli: “Credo che sia un buon risultato, ottenuto su un campo difficile. Abbiamo interpretato bene il primo tempo, sia sul piano tattico sia su quello fisico. Mentre all’intervallo mi ero raccomandato di non abbassare troppo il baricentro nella ripresa e di far più possesso palla possibile. Fa parte del nostro percorso di crescita, in più l’Ascoli è cresciuto e ha cercato con insistenza il pari. Ripeto, buon punto, ma indubbiamente dobbiamo migliorare”. Battezzato, così, il debutto nel classico orario di gioco della Serie B dopo due notturne: “La prima partita alle 15 si è fatta sentire, come hanno dimostrato i tre cambi forzati dopo pochi minuti del secondo tempo che ci hanno fatto andare in difficoltà. I ragazzi hanno fatto davvero una buona gara, dispiace solo per il primo tempo vanificato. I cambi? Quasi obbligati, Pontisso ha chiesto la sostituzione per crampi, segno che la squadra ha dato tutto quello che aveva nel serbatoio, e questo mi dà grande soddisfazione. L’unico dispiacere deriva dal risultato, ma servirà per imparare. Il gol di Simone? Contento per lui, ha fatto veramente una gran cosa, deve aver la fiducia dei compagni e del mister per ritagliarsi spazio e crescere. Del Grosso? Innesto positivo, deve mettere minutaggio nelle gambe, solo giocando può migliorare. Il gol dell’Ascoli? Abbiamo respinto per tre volte sui piedi degli avversari, sempre senza fortuna. Ora ci riposiamo, per poi pensare subito al prossimo impegno con l’Entella: vogliamo tornare subito a fare punti davanti ai nostri tifosi”.

Pareggio accolto a denti stretti, invece, dal tecnico dell’Ascoli, Alfredo Aglietti: “Risultato giusto? Mah… Diciamo che la SPAL si è difesa bene, per il resto ha fatto solo un tiro in porta in tutta la partita. Ad un certo punto pensavo di poterla addirittura vincere. Ma va bene così, anche se c’è un po’ di rammarico. Il punto, per come è maturato, ci sta, ma se avessimo segnato prima le cose forse sarebbero finite diversamente. Nel primo tempo meglio la SPAL, nella ripresa siamo cresciuti molto, e questo mi fa ben sperare perché credo che possiamo fare meglio di così. Cittadella primo? Non sono sorpreso, la Serie B è sempre competitiva”.

Esordio in B con gol per Simone Pontisso, autorevole candidato al platonico premio di man of the match: “E’ il primo gol che realizzo in questa maniera. Volevo finire l’azione e ho trovato questa traiettoria. Differenza tra Nazionale e Serie B? Soprattutto di culture e di modi di interpretare le partite, la B è equilibrata, molto complicata. Ringrazio Semplici per l’esordio, al debutto si cerca sempre di non strafare, di essere scolastici, e il mister mi e’ stato di grande aiuto coi suoi consigli. La prestazione della squadra? Abbiamo sicuramente fatto un gran primo tempo di squadra, mentre dobbiamo migliorare nella gestione della ripresa. C’è da lavorare, ma sono sicuro che le cose andranno bene. Ora pensiamo solo all’Entella, partita per partita, e se giochiamo come abbiamo fatto in questa prima parte di campionato daremo fastidio a chiunque”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0