Fiorini risponde a Faye, l’Under 15 pareggia col Chievo e può avere qualche rimpianto

under 15 vs chievo 11 sett 2016

Inizia con un pareggio casalingo il cammino dell’Under15 nel campionato di categoria. Risultato giusto per quanto fatto da vedere dai biancazzurri di mister Matteo Rossi contro il Chievo Verona, anche se qualche comprensibile rimpianto può starci visto che il pareggio degli ospiti è arrivato a pochi minuti dal termine.

Entrambe le squadre fin da subito fanno affidamento sulle doti di potenza e velocità dei rispettivi centravanti, Faye per la SPAL e il 2003 Anyimah per il Chievo. È proprio quest’ultimo ad aprire il fuoco al 3’ dopo una buona progressione, Mangue risponde presente con un’efficace uscita bassa. La SPAL, almeno nella fase iniziale, lavora bene quando è ora di pressare gli avversari e ripartire, soprattutto grazie alle combinazioni tra Perinelli e Cuomo. Il numero sette biancazzurro è bravo ad avviare un rapido contropiede a cui contribuisce Faye, ma non riesce a chiuderlo a causa dell’intervento dei centrali clivensi. Complice anche un po’ di testardaggine del diretto interessato, tutte le azioni offensive passano per i piedi di Anyimah, che al 16’ sfrutta un rimpallo favorevole e libera di nuovo il destro, trovando ancora un attento Mangue. Col passare dei minuti le distanze tra i reparti si allungano e la SPAL fatica ad innescare le proprie punte. Il Chievo non fa tanto meglio, infatti il pericolo arriva su una zuccata di Merci su situazione di calcio d’angolo: Mangue raccoglie senza troppe ansie. Nel finale di tempo c’è lavoro anche per il suo collega Da Re: il portiere gialloblu prima deve distendersi per disinnescare la velenosa punizione di Yabré, poi è chiamato agli straordinari sulla successiva deviazione di testa di Vitali. Tocca invece alla traversa dire di no a Zanazzi su un tiro scagliato da quasi trenta metri, a Mangue battuto.

Complice anche la temperatura elevata (si è giocato alle 14.30), nella ripresa si vedono molta meno lucidità e molta più imprecisione. Le sortite offensive si diradano e per vedere qualcosa di veramente interessante bisogna aspettare il 12’ minuto, quando Chesini calcia a colpo sicuro dall’interno dell’area dopo la scorribanda di Anyimah a sinistra, ma trova Vitali che si oppone alla disperata. A spezzare la partita è invece un’azione personale di Faye, che raccoglie una palla calciata lunga e ingaggia un testa a testa abbastanza impari con Sberveglieri. La corsa dell’attaccante spallino si conclude con il suo atterramento in area da parte dell’avversario e il conseguente calcio di rigore. Solo cartellino giallo per il difensore del Chievo, nonostante ci fossero gli estremi per un rosso. Dal dischetto Faye spiazza agevolmente Da Re per l’-0. Per quanto colpito, il Chievo non si dà per vinto e alla fine sfrutta i varchi lasciati da una SPAL stanca e rivoluzionata dai cambi. E Anyimah si conferma il pericolo numero uno anche quando veste il rifinitore: è infatti lui a trovare libero sul secondo palo Fiorini e da lì l’attaccante può solo mettere dentro il gol che vale l’1-1.

Nel dopo gara Matteo Rossi si dice soddisfatto di quanto visto: “Credo che la partita sia stata interpretata bene e per questo dispiace un po’ aver preso il gol alla fine. Però ci sta anche avere una disattenzione nel finale in una giornata così calda e in cui si è speso tanto a livello fisico. Siamo all’inizio e per forza di cose ci sono tante cose da migliorare, ma penso ci siano tutti i presupposti per lavorare bene con un gruppo che in questo primo mese ha dimostrato di impegnarsi con grande dedizione”.

SPAL-Chievo Verona 1-1 (pt 0-0)

SPAL (433): Mangue; Stabellini, Vitali, Pasqualino (dal 15’ s.t. Sansoni), Ficara (dal 1’ s.t. Guariento); Yabré, Perinelli, Cuomo (dal 27’ s.t. Fregnan); Fortunato (dal 7’ s.t. Simeoni), Santarini (dal 27’ s.t. Benini), Faye. A disp.: Galeotti, Tatani, Randi, Marabini. All.: M. Rossi.
Chievo Verona (442): Da Re; Zoppi (dal 9’ s.t. Salvan), Sberveglieri (dal 17’ s.t. Saggioro), Grazioli, Passera; Stratu (dal 9’ s.t. Fiorini), Merci, Zanazzi, Vesentini (dal 17’ s.t. Martignoni); Chesini, Anyimah. A disp.: Kuqi, Orfei, Macedo Farias. All.: Belluzzi.

Arbitro: sig. Ortese di Ferrara.
RETI: 16’ s.t. rig. Faye (S), 29’ s.t. Fiorini (C).
Ammoniti: Sberveglieri (C), Cuomo (S), Yabré (S).
Note: giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Angoli: 2-4. Recuperi: 0’ p.t., 3’ s.t.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0