I progressi si vedono, Trullo si rallegra: Bella prova corale. Roderick? Sa dare spettacolo

Al termine dello scrimmage di mercoledì pomeriggio che ha visto la Bondi trionfare sulla De’ Longhi Treviso abbiamo raccolto le impressioni a caldo di coach Tony Trullo, più che mai contento della prestazione dei suoi ragazzi: “Direi che senza alcun dubbio siamo andati nettamente meglio rispetto a sabato scorso con Imola, soprattutto perché non abbiamo giocato solamente due quarti per poi scomparire. Ovvio che questi scrimmage lasciano il tempo che trovano: se non sbaglio anche in un’amichevole della passata stagione Ferrara ha rifilato trenta punti a Treviso, salvo poi perdere entrambe le partite in regular season. Siamo riusciti a fare più o meno tutto quello che ci eravamo prefissi ma dobbiamo migliorare ancora molto sulla tenuta mentale, non rimaniamo ancora concentrati per tutti i quaranta minuti. Ma sono contento perché stiamo crescendo a vista d’occhio: l’intensità difensiva sta crescendo e questo ci permette di andare forte in contropiede. Credo che il pubblico venuto al Pala HiltonPharma questo pomeriggio si sia divertito e abbia potuto constatare i progressi. Negli ultimi due incontri di il precampionato (il triangolare di Cento e la partita in casa con Imola; ndr) proveremo a rodare ancora di più i meccanismi, per andare a Tortona al massimo delle nostre potenzialità. Non siamo ancora al massimo da punto di vista atletico: alcuni giocatori sono arrivati dopo e altri invece nell’ultimo periodo si sono allenati a singhiozzo a causa di qualche problema fisico. Non mi stupirei di vedere un inizio di campionato caratterizzato da molti alti e bassi. Roderick ha dato spettacolo? Non scopriamo certo l’acqua calda: per me è stato di gran lunga il migliore straniero della passata stagione, ad Agropoli ha fatto vedere cose egregie. Bene anche Pellegrino che finalmente ha giocato con cattiveria agonistica, se continua così può essere un fattore”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0