Schiattarella e Mora trascinatori a tutto campo, primo e fondamentale gol per Antenucci

Schiattarella Esulta

I continui botta e risposta tra SPAL e Salernitana hanno evidenziato in eguale misura potenzialità e limiti della SPAL. Schiattarella e Mora rimangono certezze, la difesa continua a palesare qualche problema.

BRANDUANI 6 – Senza colpe su entrambi i gol e spettatore non pagante per quasi tutta la prima frazione di gioco. Non esce a fine primo tempo su un pallone potenzialmente pericoloso, ma per sua fortuna gli attaccanti della Salernitana non ne approfittano. Salva su Improta nel finale.

CREMONESI 5,5 – Prestazione tra luci e ombre per l’ex Crotone. In avvio qualche incertezza di troppo e una marcatura non impeccabile sull’azione del gol, ma in chiusura di primo tempo si fa perdonare con un grande intervento su Donnarumma.

VICARI 6 – Semplici lo schiera titolare al centro della difesa per la seconda volta consecutiva e viene ripagato con una prestazione positiva. Donnarumma non è cliente facile, ma lo argina con personalità. (dal 1’ st GASPARETTO 6 – Bada al sodo senza disdegnare qualche intervento deciso).

GIANI 5,5 – Soliti alti e bassi per il capitano spallino. Nell’occasione del primo gol subito non sembra impeccabile. Viene graziato da una clamorosa svista dell’arbitro per fallo di mano in area a metà secondo tempo.

LAZZARI 6 – Una sufficienza ampiamente meritato per l’esterno biancazzurro, atteso dall’arduo compito di contenere il più esperto Vitale. Missione compiuta. (dal 34’ SILVESTRI ng – Dieci minuti nei quali aiuta come può).

SCHIATTARELLA 7 – Senza alcun dubbio il trascinatore della squadra. Prende il centrocampo per mano e segna il gol del pareggio. Cala alla distanza, ma se la condizione fisica continua ad aumentare ci farà divertire.

CASTAGNETTI 6 – Si prende qualche rischio con diverse verticalizzazioni pericolose, ma è quello che viene chiesto ad un regista. Con un piede mancino come il suo, ci piacerebbe vederlo ancora più nel cuore delle azioni biancazzurre.

MORA 7,5 – Il filosofo spallino sembra in giornata particolarmente positiva. Si propone più volte nella zona di centrosinistra dialogando al meglio con Del Grosso. Segna il secondo gol in due partite consecutive al Mazza.

DEL GROSSO 6 – Dopo Perugia, altro gettone dal primo minuto e non tradisce le attese. Supportato da una condizione fisica crescente, mette in mezzo diversi cross interessanti. Sfiora anche il gol su punizione (dal 22’ st ARINI 6 – Corsa e sostanza per l’ex capitano dell’Avellino. Contribuisce a portare a casa i tre punti mettendo a disposizione la sua esperienza).

ANTENUCCI 6,5 – Per lui è il giorno della liberazione. Svaria per tutto il fronte offensivo cercando l’angolazione giusta per trafiggere Terracciano. La trova alla mezz’ora del primo tempo, ma l’estremo difensore ospite salva i suoi con un colpo di reni. Il gol partita è una perla di rara precisione.

ZIGONI 6 – Lotta su tutti i palloni e soprattutto ruba palla a Schiavi nell’azione del gol di Schiattarella. Il Cobra gioca una partita di sacrifico facendo a sportellate con i difensori ospiti. Cala inevitabilmente alla distanza.

SEMPLICI 6,5 – Non rinnega il suo credo nel 3-5-2 e i fatti, oggi, gli danno ampiamente ragione. Unica pecca, la SPAL dimostra una pericolosa tendenza a subire gol nei primi minuti di gioco: su questo e su tanti altri aspetti dovrà lavorare. Ma il tempo è dalla sua e con tre punti nel sacco la settimana sarà più serena.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0