Arriva finalmente il primo punto per l’Under 16. Mister Cristi: Diventeremo più concreti

saluto u15

Una SPAL Under 16 in crescita si rende protagonista di una bella prestazione e conquista il primo punto del campionato di categoria contro il Cittadella, meritando senza dubbio qualcosa in più. Le nuvole scure che sovrastano da ormai quattro giornate la squadra di mister Cristi si stanno spostando e lasciano filtrare qualche raggio di sole: a Lagosanto la squadra parte male, ma poi cresce e dimostra le sue potenzialità giocando un’ottima gara.

I padroni di casa scendono in campo col solito 4-3-3, con Tagliaferri che durante la gara arretra per fare il mediano, mentre mister Gazzetta sceglie per i suoi un 4-4-2 con gli esterni pronti a salire a supporto del reparto offensivo, modificando all’occorrenza la formazione di partenza in un 4-2-4. Fin dai primi minuti del primo tempo i biancazzurri devono fare i conti col pressing del Cittadella, che adotta immediatamente un approccio offensivo. Gli attaccanti granata usano la rapidità per infastidire i centrali spallini, che si devono impegnare per contenere le ripartenze di Rosa e Bertolini. L’atteggiamento degli ospiti è quello giusto, e al 13’ riescono a sbloccare la gara: Volpato viene servito molto bene dentro l’area spallina e fredda Campi siglando il vantaggio granata. La reazione dei ragazzi di Cristi è immediata e al 15’ sfiorano il pareggio con un bel fraseggio tra Sare, Milan e Simoni che porta quest’ultimo a tirare da posizione troppo defilata e centrare l’esterno della rete. Il reparto offensivo del Cittadella non smette di cercare il raddoppio e crea più di qualche problema a Ferrari e Valesani, che devono fare gli straordinari per contenerlo. Il momento sembra davvero buio, ma ad accendere la luce ci pensa Milan: al 30’ la punta riceve un cross da centrocampo e con uno splendido pallonetto anticipa Zordan realizzando il gol del pareggio. Il numero nove biancazzurro si rende ancora protagonista pochi minuti più tardi con un’altra azione pericolosa: servito in rovesciata da Simoni, si ritrova a tu per tu con Zordan, che devia in angolo il suo tiro potente ma centrale.

Nel secondo tempo il Cittadella decide di intensificare il pressing e dopo pochi minuti colleziona subito un’occasione clamorosa con Bariol, che ruba la palla a Ferrari e calcia goffamente a lato dopo essersi portato davanti alla porta. Campi e la difesa spallina tirano un sospiro di sollievo. I ragazzi di Cristi rimangono sempre concentrati, specialmente dietro: al 18’ Campi viene messo alla prova e si produce in una bella parata sul tiro di Bertolini, mentre al 27’ Valesani salva il risultato deviando in angolo la conclusione del subentrato Fior. Gli ospiti calano molto il ritmo, mentre la SPAL rimane compatta e attenta, meritando senza dubbio qualcosa di più. Alla mezz’ora della ripresa arriva un’occasione d’oro per i biancazzurri: Milan supera la difesa granata con rapidità, ma una volta raggiunta l’area di rigore tradisce la sua natura di punta e crossa al centro per Braga, che si fa respingere il tiro in angolo da Zordan. Dopo una conclusione pericolosa di Rosa, il Cittadella abbassa il baricentro consentendo ai padroni di casa di avere un paio di occasioni ghiotte per passare in vantaggio: al 32’ Simoni tira a giro da fuori area e sfiora il vantaggio e al 38’ di nuovo Milan ha sui piedi l’occasione per il vantaggio con un altro pallonetto: la sfera sorvola la traversa finendo sul fondo.

Nel post partita mister Cristi analizza il match e giustifica i due soli cambi effettuati: “La partita è stata aperta fino alla fine e i ragazzi hanno fatto una bella prestazione senza farsi intimidire dalla fisicità e dalla rapidità del reparto offensivo avversario. Siamo consapevoli di essere poco concreti sotto porta, ma cerchiamo di migliorare di partita in partita e sono certo che quando la squadra assimilerà l’intensità del campionato arriveranno anche risultati importanti. Con due soli cambi ho voluto mantenere la squadra maggiormente compatta e organizzata: oggi mi interessava raggiungere un risultato positivo per dare uno sprint al morale dei ragazzi, e dopo quattro sconfitte consecutive questa era la prestazione che ci serviva sul piano della mentalità”.

SPAL- CITTADELLA 1-1 (p.t. 1-1)
SPAL (4-3-3): Campi; Artioli, Valesani, Ferrari, Marzocchi; Mazzoni E. (dal 10’ s.t. Ardelean), Mazzoni M. (dal 21’ s.t. Braga), Tagliaferri; Sare, Simoni, Milan. A disp.: Pavanello, Marzio, Rizza, Montanari, Biston, Simoni, Zanirato. All.: Cristi.
CITTADELLA (4-4-2): Zordan; Varotto, Rosa S., Zamella, Zacchia; Bertolini, Volpato, La Montanara (dal 19’ s.t. Mapoletano), Bertoncello; Rosa A., Bariol (dal 13’ s.t. Fior). A disp.: Agostini, Fantinato, Bionda. All.: Gazzetta.
RETI: 13’ p.t. Volpato (C), 30’ p.t. Milan (S).

ARBITRO: Arace di Lugo (Assistenti Liccardo e Buzzi).
AMMONITI: 26’ p.t. Ferrari (S), 16’ s.t. Volpato (C).
NOTE: giornata fresca, cielo coperto con lievi precipitazioni e campo in buone condizioni. Angoli: 5-4. Recupero: 1’ p.t. 4’ s.t.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0