Prosegue la ricerca dei tre punti per l’Under 17: trasferta infruttuosa anche a Cesena

cottafava allenatore figura intera

Nella sesta giornata del campionato Under 17 la SPAL perde in casa del Cesena per 2-0, registrando la quinta sconfitta in sei partite nel primo mese e mezzo di campionato. Piccolo passo indietro rispetto agli incoraggianti progressi visti nella sfida di recupero giocata mercoledì contro il Milan: i biancazzurri non riescono ad essere incisivi davanti e si distraggono in difesa, venendo puniti da un Cesena bravo a sfruttare le disattenzioni avversarie, ma di fatto mai veramente superiore all’avversario.

Al centro sportivo “Rognoni” le due squadre si dispongo entrambe con il più classico dei 4-4-2: per gli spallini coppia d’attacco formata dalle uniche due punte arruolabili, Galliano e Pertica. Pronti via e il punteggio cambia subito: un calcio di rigore in favore dei padroni di casa viene trasformato perfettamente da Buso che batte l’incolpevole Rossi. Il gol a freddo però non provoca la reazione sperata da Cottafava, le azioni pericolose lasciano spazio ad un piuttosto sterile possesso palla. Dal canto suo il Cesena, forte del vantaggio iniziale acquisito, sembra non volersi spingere troppo in avanti, lasciando così terminare un primo tempo povero d’emozioni.

Nella ripresa le speranze della SPAL di trovare il pareggio svaniscono già dopo tre minuti: un errore d’impostazione a centrocampo consente la ripartenza dei romagnoli, Crescenzi scappa via sulla fascia e crossa al centro per Babbi, abile a difendere il pallone di spalle e a girarsi battendo il portiere. È una doccia gelata per i biancazzurri che, tralasciando un paio di occasioni nel finale, non riescono a trovare la via del gol confermando una sterilità sotto porta che dovrà essere corretta col il passare delle giornate.

Il termine “sfortunata” associato alla sconfitta non è particolarmente gradito a mister Cottafava che a fine partita sottolinea come si costruisca molto, ma manchi l’incisività giusta nella conclusione delle azioni: “L’obiettivo primario rimane quello della crescita di ragazzi che si affacciano per la prima volta ad un campionato contro settori giovanili più esperti, anche se qualche punto in più in classifica non farebbe sicuramente male al morale. La ricerca della prima vittoria riprenderà domenica prossima, in casa contro il Chievo Verona”.

CESENA-SPAL 2-0 (1-0)
CESENA (4-4-2): Colombo, Musiani, Pigozzi (da 19’s.t. Crescentoni), Ahmettas, Bartoletti (dal 28′ s.t. Donati), Crescenzi, Polini (dal 19’s.t. Diolcati), Fiaschini (dal 28’s.t. Peroni), Gubellini (dal 1’s.t. Babbi), Buso (dal 28′ s.t. Grieco), Merciari. All. Ceccarelli.
SPAL (4-4-2): Rossi, Spaltro, Righi, Amore, Aguiari, Ferrari, Scognamiglio (dal 19′ s.t. De Angelis), Pellielo (dal 52′ Zabre), Galliano, Tomassini, Pertica (dal 19′ s.t. Del Sesto). All.: Cottafava.

ARBITRO: Sig. Simone di Bologna (ass.ti: Arienti e Marras)
MARCATORI: 10’ p.t. rig. Buso (C); 3’s.t. Babbi (C).

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0