Fatal Verona con un super Yeboah: una determinata Under 15 è piegata dall’Hellas

Non è bastata una prestazione determinata all’Under 15 della SPAL, che rientra così a mani vuote dalla trasferta sul campo dell’Hellas Verona. Rossi e i suoi ragazzi, pur non cogliendo punti, possono comunque essere soddisfatti per la tenacia dimostrata.

I padroni di casa scendono in campo con un 4-3-1-2, col trequartista al servizio delle due punte, mentre mister Rossi non si smentisce e schiera i biancazzurri col solito 4-2-3-1, contando sulla rapidità dei suoi esterni e nella fisicità di Yabre in avanti. Non passa molto dal fischio d’inizio che i padroni di casa dimostrano di fare sul serio: al 15’ minuto Yeboah si fa trovare davanti a Galeotti con un inserimento in area di rigore e mette a segno il gol del vantaggio, capitalizzando al meglio l’assist del compagno. C’è qualche dubbio sulla posizione della punta, ma per l’arbitro è tutto regolare: 1-0 per l’Hellas. La SPAL però non ci sta e al 24’ minuto sviluppa una bella azione sulla fascia sinistra: Ficara crossa per Faye, che da dentro l’area avversaria insacca di testa il gol del pareggio biancazzurro. I ferraresi rispondo agli avversari e dimostrano di essere pericolosi in avanti. Tuttavia, nonostante la buona reazione dei ragazzi di Rossi oggi è la giornata di Yeboah: il centravanti dimostra tutto il suo cinismo ogni volta che ne ha l’occasione e al 35’ minuto colpisce ancora dopo essere stato smarcato bene di prima in mezzo all’area spallina. Hellas di nuovo in vantaggio all’Olivieri.

Nel secondo tempo la SPAL cerca in ogni modo di pareggiare, ma dopo innumerevoli tentativi andati a vuoto sono i padroni di casa a chiudere la partita: al 32’ minuto il subentrato Caia mette a segno il gol del 3-1, gelando i biancazzurri. Il Verona aumenta così il gap dagli ospiti e corona una bella prestazione. La SPAL però non molla e, nonostante il gol subito a poco dalla fine, tiene alto il ritmo riuscendo ad accorciare le distanze: al 34’ minuto una disattenzione difensiva dei veneti permette a Biolcati di segnare a porta vuota. Il centrocampista spallino riduce il divario, ma non c’è altro tempo per preoccupare ulteriormente gli avversari: il match finisce 3-2 per l’Hellas.

Dopo il triplice fischio, mister Rossi commenta così la partita: “Abbiamo tanto da recriminare, perché la prestazione è stata positiva, ma in almeno quattro o cinque occasioni potevamo essere più concreti e segnare. L’arbitraggio mi è parso discutibile, ma non serve da giustificazione: il direttore di gara è da solo e a questi livelli si fatica sempre a prendere la giusta decisione nelle circostanze più dubbie. L’unica cosa da fare è continuare a lavorare per crescere”.

LINKS: I risultati della settima giornata nel girone B e la classifica.

HELLAS VERONA-SPAL 3-2 (p.t. 2-1)

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Dal Castello; Campobello, Iyewoma, Squarzoni (dal 27’ s.t. Dusi), Tozzo; Morchesini, Terraciano (dal 13’ s.t. Avagliano), Cortese L. (dal 29’ s.t. Caia); Yeboah Cortese M., Martong. A disp.: Bongiovanni, Calabrese, Anoardo, Biasi, Avolio, Caia. All.: Ventura.
SPAL (4-2-3-1): Galeotti; Pasqualino, Vitali, Sansoni, Ficara (dal 26’ s.t. Stabellini); Fregnani (dal 26’ s.t. Biolcati), Perinelli; Benini, Simeoni (dal 9’ s.t. Cuomo), Yabre; Faye. A disp.: Wangue, Forti, Randi, Tatani, Benini, Marabini. All.: Rossi.

RETI: 15’ e 35’ p.t. Yeboah (H), 24’ p.t. Faye (S), 32’ s.t. Caia (H), 34’ s.t. Biolcati (S).
ARBITRO: Ferron di Vicenza.
AMMONITI: 32’ p.t. Yabre (S), 25’ s.t. Martong (H), 34’ s.t. Morchesini (H).
NOTE: campo sintetico, cielo coperto.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0