Rientra Lazzari dalla squalifica, ma occhio alle diffide. Brescia in emergenza: ipotesi 352

Per la prima volta dall’inizio del campionato mister Semplici ha potuto inserire Eros Schiavon nella lista dei convocati. Una bella notizia per la SPAL, che da tempo attendeva il rientro del centrocampista dopo il complicato problema alla caviglia che l’ha afflitto fin dall’estate. Il suo impiego è da escludere, seppure si tratti di un primo passo verso il completo recupero.
La formazione dovrebbe somigliare a quella di Novara, con Branduani al posto dell’infortunato Meret, Lazzari di nuovo sulla corsia destra, Castagnetti in regia e Zigoni al fianco di Antenucci

SPAL – convocati e probabile formazione
PORTIERI: Branduani, Marchegiani, Ngagne Thiam.
DIFENSORI: Gasparetto, Giani, Silvestri, Vicari, Bonifazi.
CENTROCAMPISTI: Arini, Beghetto, Castagnetti, Del Grosso, Ghiglione, Lazzari, Mora, Picchi, Pontisso, Schiattarella, Schiavon, Spighi.
ATTACCANTI: Antenucci, Finotto, Grassi, Zigoni.

INDISPONIBILI: Cerri (U21), Meret, Cremonesi.
SQUALIFICATI: nessuno.
DIFFIDATI: Castagnetti, Mora

Probabile formazione (352): Branduani; Gasparetto, Vicari, Giani; Lazzari, Schiattarella, Castagnetti (Arini), Mora, Beghetto; Antenucci, Zigoni.

QUI BRESCIA
La lista degli assenti per le Rondinelle è piuttosto lunga: Coly, Somma, Untersee, Morosini e Bonazzoli. Anche Bubnjic è in forte dubbio dopo aver svolto un solo allenamento. Vista la penuria di difensori Christian Brocchi potrebbe varare la difesa a tre con Fontanesi, Lancini e Calabresi. Sulle fasce dovrebbero agire Sbrissa e Rossi, mentre in avanti Caracciolo dovrebbe fare coppia con Torregrossa.

Probabile formazione (352): Minelli; Fontanesi, Lancini, Calabresi; Sbrissa, Bisoli, Pinzi, Martinelli, Rossi; Caracciolo, Torregrossa.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0