Krifi inarrestabile, battuta anche Viadana: i granata volano primi in classifica

La la classifica del girone D vista di domenica mattina ha decisamente un bell’aspetto per chi ti fa Ferrara visto che davanti a tutti c’è la Krifi Caffè 4 Torri, che sabato sera ha vinto nettamente contro la E’Più Viadana di Mantova scavalcando così Montichiari, bloccata sul 2-3 da Lugo. Il trionfo dei granata in trasferta contro l’ultima classificata era quasi scontato, eppure Bernard e compagni hanno faticato un pochino più del normale.

Partenza leggermente diversa dal solito, con Alessandro Drago in panchina per un piccolo problema al collo, che spinge coach Martinelli a preservare l’opposto titolare. Al suo posto entra in campo dal primo minuto Atef accanto a Govoni. La partita si incardina fin da subito sulla lotta punto a punto, la 4 Torri fatica leggermente in ricezione ed i virgiliani tentano la strada dell’agonismo in campo. La situazione rimane in sostanziale parità per tutta la prima parte del set, poi coach Martinelli opta per il doppio cambio: dentro Zambelli e Ballerio, fuori Atef e Govoni.
Nemmeno il cambio di equilibri, però, scuote gli animi granata: complice anche la fatica a muro, il primo set termina solo ai vantaggi, sul 24-26 per la Krifi.

Ripresa senza colpi di scena per le due squadre, che tornano a giocare rimpallandosi il vantaggio scambio dopo scambio. L’intesa tra Atef e Govoni fatica a crescere, la situazione in campo si scalda e Govoni stesso viene sanzionato con un cartellino giallo per proteste dopo un fallo non assegnato agli avversari. Per placare gli animi e cercare maggiore armonia in campo coach Martinelli opta per l’ingresso di Simone Zambelli. A complicare le cose è la fatica in battuta e ricezione data dal tetto del campo avversario, molto più basso del Pala HiltonPharma. La 4 Torri porta a casa anche il secondo set sul filo del rasoio: 22-25 il risultato parziale.

La svolta vera arriva solamente al terzo set. Forte dei due parziali appena vinti, la Krifi diventa più incisiva a muro ed in difesa, la palla gira con più scioltezza e la situazione in campo diventa più serena. Nota di merito ad Alberto Bortolato, che spicca tra i compagni per la continuità della prestazione in campo. Quando ormai sembra fatta (7-16 sul secondo time out tecnico) ecco che Mantova torna ad attaccare forte per provare un’ultima volta a ribaltare le sorti della partita, ma ormai è troppo tardi: il set si chiude sul 20-25 per la Krifi, che può così festeggiare la leadership nel girone D.

POST PARTITA
Coach Martinelli rimane con i piedi a terra, consapevole del risultato importante quanto ancora non perfetto: “Non abbiamo giocato una partita spettacolare, abbiamo faticato più di quanto pensassi. Giocare contro Viadana poteva sembrare un risultato scontato, invece abbiamo sofferto un po’ e ricevuto meno bene. Avevamo meno punti di riferimento perché il palazzetto era più basso, forse questo ci ha disorientati leggermente. Nel complesso quello di questa sera è un tre a zero ottenuto senza aver giocato una partita eccezionale: tutti un po’ alla volta hanno contribuito, ma Bortolato ha fatto eccezione, si è caricato la squadra sulle spalle con ottimi risultati. Siamo contenti perché pur non avendo giocato in maniera eccelsa, non abbiamo mai avuto cedimenti. Il rischio questa sera era prender la partita sotto gamba, magari perdendo un set. Noi non abbiamo ceduto nemmeno quello, e questo mi fa ben pensare”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0